ATP TOUR: DJOKOVIC RE A TOKYO, THIEM CAMPIONE A PECHINO

Il numero 1 del mondo si laurea campione a Tokyo per la prima volta. Thiem vince in rimonta su Tsitsipas a Pechino

Tennis. Novak Djokovic ha rispettato il pronostico della vigilia aggiudicandosi per la prima volta in carriera l’ATP 500 di Tokyo. Il 16 volte campione Slam non ha lasciato scampo ad un volenteroso John Millman archiviando la pratica sul 6-3 6-2 in 70 minuti di gioco.

Il fuoriclasse serbo ha concluso la settimana senza perdere nemmeno un set, portando a casa il quarto titolo stagionale e presentandosi sotto i migliori auspici a Shanghai (dove sarà chiamato a difendere il titolo conquistato lo scorso anno).

È stata una settimana fantastica da tutti i punti di vista,” ha detto il numero 1 del mondo con il trofeo in mano. “Mi sono sentito benissimo in campo, non ho perso un set e ho servito alla grande, decisamente il mio miglior livello negli ultimi due mesi, ma anche fuori mi hanno accolto in maniera straordinaria, mi sono sentito a casa.

John ha avuto una grande settimana, soprattutto se consideriamo quanto è stato vicino a perdere nelle quali, gli faccio i miei complimenti.”

Nell’altro appuntamento della settimana, l’ATP di Pechino, il trofeo è andato a Dominic Thiem. Il tennista austriaco, numero 1 del seeding, ha rimontato in finale Stefanos Tsitsipas chiudendo 3-6 6-4 6-1. Per lui si tratta del quarto successo nel 2019, che corrisponde al 15° titolo in carriera.

ATP Tokyo, finale:

[1] N. Djokovic b. [Q] J. Millman 6-3 6-2

ATP Pechino, finale:

[1] D. Thiem b. [3] S. Tsitsipas 3-6 6-4 6-1


Nessun Commento per “ATP TOUR: DJOKOVIC RE A TOKYO, THIEM CAMPIONE A PECHINO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.