ATP, TRIONFANO UN COMMOSSO MULLER E JACK SOCK

Assegnati i trofei degli ATP di Sidney e Auckland, ultime tappe prima degli Australian Open, a trionfare sono Gilles Muller e Jack Sock
sabato, 14 Gennaio 2017

TENNIS – Come sempre accade, l’inizio della stagione internazionale è dedicata ai tornei al di sotto dell’equatore. In attesa della partenza del main draw degli Australian Open, sono arrivati i risultati degli ATP di Sidney e di quello di Auckland. Montepremi praticamente identico per i due appuntamenti del continente “dei canguri”: tra Australia e Nuova Zelanda si sono quindi equamente distribuiti quasi tutti i top del ranking internazionale, ma non sono mancate le sorprese. A trionfare nell’Apia International Open di Sidney, torneo della categoria 250 con un montepremi complessivo di 437.380 dollari, è stato il lussemburghese Gilles Muller. Il tennista 33enne, testa di serie numero 6 del tabellone e attuale numero 33 del ranking ATP, si è imposto in poco meno di 90 minuti di gioco. La resistenza del britannico Daniel Evans è infatti durata soltanto per l’arco del primo set, deciso al tie-break dalla maggiore lucidità del più esperto Muller. Nel secondo set, il 26enne di Birmingham smette di lottare, concedendo all’avversario di chiude con un agevole 6-2 e di conquistare tra le lacrime il suo primo trofeo nel circuito professionistico, consegnatogli da una delle leggende viventi del tennis, Rod Laver. Tanta la delusione, invece, dall’altra parte della rete, con Evans che aveva fatto ben sperare i tifosi britannici dopo aver battuto nel quarti di finale l’austriaco Dominic Thiem, testa di serie numero 1 e favorito d’obbligo per la vittoria.

È invece la Nuova Zelanda la terra di conquiste per lo statunitense Jack Sock. Il 24enne di Lincoln, attuale numero 23 del ranking ATP e quarta testa di serie del seeding, ha dovuto sudare più del previsto per avere la meglio sul portoghese Joao Sousa, numero 44 al mondo. Dopo essersi portato a casa il primo set con un netto 6-3, Sock ha subito il ritorno dell’avversario, che dopo una lunga fase di equilibrio ha saputo sfruttare il momento decisivo per chiudere sul 7-5. Nel terzo e decisivo parziale, Sock torna a dominare, chiudendo al ridosso delle due ore con un nuovo 6-3. Per l’americano, l’ASB Classic di Auckland è il secondo trionfo tra i professionisti dopo la vittoria del 2015 in quel di Houston. Un passo importante al sesto tentativo in una finale tra i “pro”, che lo avvicina sensibilmente alla Top 20 del tennis mondiale.


Nessun Commento per “ATP, TRIONFANO UN COMMOSSO MULLER E JACK SOCK”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.