AUGURI BARBARA SCHETT: LA SIGNORA DEL TENNIS

Barbara Schett compie 42 anni: dal campo ai microfoni di Eurosport con l'eleganza di sempre
sabato, 10 Marzo 2018

Tennis. Dal campo alla tv il passo è breve, in molti casi. Lo è stato per l’austriaca Barbara Schett, avvenente bionda che negli anni ’90 e cavallo del nuovo millennio ha vissuto circa tredici anni di professionismo a buonissimo livello, senza lampi ed exploit straordinari, ma conquistando importanti piazzamenti e risultati personali.

Gli appassionati di tennis più giovani però la conoscono più per la conduzione di Game, Set e Mats al fianco di Wilander su Eurosport, piuttosto che per il suo passato da tennista. Elegante, di bella presenza, solare e sorridente nonostante il sangue nordico che giace in lei.

Eppure la sua carriera merita di essere ricordata, per aver centrato innanzitutto una best ranking da n.7 della classifica Wta, vincendo tre titoli tutti su terra rossa e perdendo altrettante finali. Il primo dei titoli lo ha conquistato in Italia, a Palermo, perdendovi anche una finale. Ha rappresentato la propria Nazione ai Giochi di Sydney del 2000, arrivando sino ai quarti di finale.

Nonostante tutti i trionfi siano giunti sul rosso, è stata tennista estremamente completa tecnicamente e fisicamente: ha centrato almeno gli ottavi di finale in tutti gli Slam, col picco dei quarti agli Us Open. Ha giocato tre semifinali Slam in doppio, dove ha vinto ben 10 titoli arrivando ad essere n.8 del mondo, oltre ad una finale nel misto a Melbourne. Vanta anche un quarto di finale nelle Finals del 1999. E’sposata da tempo con l’ex tennista australiano Eagle.

Oggi, la belle e brava Barbara, compie 42 anni: auguri!


Nessun Commento per “AUGURI BARBARA SCHETT: LA SIGNORA DEL TENNIS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.