AUGURI BERASATEGUI, IL BASCO DI “FERRO”

Compie 44 anni Alberto Berasategui, ex tennista spagnolo dall'impugnatura anomala che nel 1994 arrivò in finale al Roland Garros.
mercoledì, 28 Giugno 2017

TENNIS – Alberto Berasategui inizia la sua avventura nel tennis all’età di 7 anni, vincendo il titolo europeo juniores a 18. A 19 anni passa al professionismo, vincendo il suo primo titolo a San Paolo contro Slava Dosedel: sarà uno dei 14 trofei (tutti sulla terra rossa) che lo spagnolo, oggi 44enne, alzerà nella sua carriera.
UNA VITA SULLA TERRA ROSSA, quella di Berasategui, che in carriera ha sfiorato il 64% di vittorie sulla terra rossa (268/152 su un totale di 278-199 nel circuito), conquistandosi la reputazione di terraiolo doc nell’Atp sin dai primi anni ’90. Nel 1994 arriva l’exploit: 9 finali, vincendone 7 (Nizza, Stoccarda, Umago, Palermo, Atene, Santiago del Cile, Montevideo) raggiungendo la sua prima ed unica finale Slam al Roland Garros, dove viene sconfitto dal campione in carica Sergi Bruguera (6-3, 7-5, 2-6, 6-1). Nel novembre 1994 Berasategui raggiunge il suo miglior ranking ATP come n.7 del mondo. Il basco riuscì a vincere, inoltre, i Campionati Internazionali di Sicilia ben 2 volte. Il suo ultimo titolo vinto è stato quello dell’Estoril nel 1998, ritirandosi dal circuito Atp nel 2001.
IMPUGNATURA ANOMALA. Berasategui è ricordato per la sua impugnatura anomala che lo portava a colpire la palla con la stessa faccia della racchetta sia con il diritto che con il rovescio. Per il dritto anomalo, lo spagnolo usava una presa western cosi’ estrema da diventare, usando lo stesso lato del piatto corde, una presa di rovescio classica. Una presa possibile solo a chi e’ dotato di un polso di ferro, capace di imprimere una potenzia inaudita frustando la palla proprio con il polso.


Nessun Commento per “AUGURI BERASATEGUI, IL BASCO DI "FERRO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.