AUGURI CAROLINE GARCIA, PROMESSA FRANCESE

Un best ranking raggiunto quest’anno e un titolo Wta già nel palmares; una carriera in singolo e in doppio tutta da giocare per Caro Garcia che oggi compie 22 anni.
venerdì, 16 Ottobre 2015

Tennis. Professionista dal 2011, la giovane tennista di Saint-Germain-en-Laye ha in pochi anni scalato la classifica Wta fino a raggiungere le prime 30 posizioni, con il best ranking (n.25) ottenuto a Marzo 2015, ma soprattutto si è collocata al secondo posto del ranking nazionale dietro, prima ad Alizé Cornet, poi a Kristina Mladenovic.

Manca un passo per essere la numero 1. Nata il 16 Ottobre del 1993, Caroline Garcia si è avvicinata al tennis, dopo aver provato prima altri sport, perché era il gioco con cui le piaceva passare più tempo. Allenata dal padre Louis Paul Garcia, la 22enne francese ha sviluppato un ottimo gioco da fondo campo sia in difesa che in attacco: anche se poco presente vicino la rete, la Garcia riesce lo stesso a chiudere il punto a suo favore con i colpi potenti e precisi tipici del suo gioco.
Entrata nel circuito pro a 18 anni, Caro Garcia gioca il suo primo slam superando il primo turno all’Australian Open contro Varvara Lepchenko. Sempre nel 2011, centra il secondo turno del Roland Garros dove viene sconfitta dalla già campionessa slam Maria Sharapova.
Nel 2012 la francese continua a disputare tornei a livello Itf, ma tenta lo stesso le qualificazioni per i tornei maggiori come quello di Miami, Indian Wells, Dubai e gli slam.
L’anno successivo è di nuovo al secondo turno dello slam francese, conquistato con la vittoria contro  Yuliya Beygelzimer, ma è costretta poi ad arrendersi alla numero 1 Wta Serena Williams, che rincontrerà anche allo slam successivo, Wimbledon, sempre al secondo turno.
Il 2014 parte con una marcia in più, dopo alcune sconfitte al primo turno, ecco che arriva la conquista della prima semifinale Wta ad Acapulco superando Eugenie Bouchard, allora n. 19 del ranking, dove si arrende a Christina McHale dopo una lotta terminata al terzo set.
Ma il titolo non tarda ad arrivare, perché pochi mesi dopo a Bogotà supera in finale la n. 9 Wta Jelena Jankovic conquistando il primo trofeo a livello pro. A Maggio centra per due volte consecutive i quarti, prima a Madrid poi a Norimberga, fino a terminare la stagione con i quarti ottenuti a Wuhan.
L’attuale stagione è ancora ricca di risultati con le due finali raggiunte ad Acapulco e Monterrey ma perse entrambe contro Timea Bacsinszky.

Convocata in Fed Cup nella sfida contro l’Italia, la Garcia è stata “l’ago della bilancia” che ha riportato in parità la Francia e poi alla vittoria, visto il punteggio in bilico tra le due squadre: prima conquistando il match in singolo contro Camila Giorgi e poi battendo la coppia Errani-Vinci insieme alla connazionale Mladenovic.
Contro Sara Errani, invece, tante le sfide in questa stagione: i precedenti a favore della Garcia l’hanno vista ultimamente trionfare sulla romagnola nel torneo di Wuhan, ma è stata immediata la rivincita della Errani che si è aggiudicata il match a Pechino la settimana successiva.

La numero due francese, dunque, sta raggiungendo buoni risultati in singolo, mentre in doppio si è già qualificata per le Wta Finals di Singapore in coppia con Katarina Srebotnik. Con la prospettiva di una carriera ancora più ricca di traguardi, a detta anche di Andy Murray e Martina Navratilova che l’hanno profetizzata nuova promessa del tennis. Ma intanto oggi tanti auguri Caroline Garcia.

Foto: la tennista francese in azione (da archivio tennis.it)


Nessun Commento per “AUGURI CAROLINE GARCIA, PROMESSA FRANCESE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.