AUGURI MICHAEL CHANG: IL PIU’ GRANDE INCUBO DI LENDL

Michael Chang celebra gli anni e il ricordo di quell'ottavo di finale indimenticabile con Ivan Lendl

Tennis. Michael Chang si è ritirato nel 2003, ma 14 anni prima era già entrato di diritto nella storia del tennis e dello sport mondiale vincendo uno Slam da minorenne. Aveva appena 17 anni, era al Roland Garros, batteva il n.1 del mondo Lendl agli ottavi e Edberg in finale. Meglio di così, non si poteva immaginare.

A ciò si aggiunge la leggenda del servizio da sotto, che mandò completamente il tilt il solitamente glaciale giocatore ceco. Da quel momento la carriera del ragazzo originario del Taiwan con genitori trasferiti in America fra gli anni ’50 e ’60 è stata straordinaria, pur non riuscendo mai incredibilmente a raggiungere la meritata n.1 del Ranking Atp, fermandosi un gradino sotto.

Ci riuscì nel ’96, l’anno in cui perse ben due finali Slam a Melbourne e Us Open. Arrivò ad un passo dalla n.1 occupata da Sampras, ma ciò nonostante la sua carriera resta incredibile. 34 titoli vinti, 24 finali perse: ben sette i Masters vinti, tutti sul cemento di Miami, Indian Wells, Cincinnati e Canada. Ha anche raggiunto una finale nelle Atp Tour Finals e vinto un torneo in doppio: unica pecca i risultati su erba.

Ha infatti centrato finali e tornei vinti in tutti gli Slam e superfici, meno che a Wimbledon e più in generale su erba, spingendosi al massimo fino ai quarti di finale. Giocatore eclettico, di grande velocità ed elasticità, ma dotato di una potenza da fondo ed un’esplosività in grado di rappresentare una vera e propria bestia nera per qualsiasi tennista top dell’epoca. Si è ritirato a soli 31 anni, nel 2003.

Oggi, Chang, compie 46 anni: auguri!


Nessun Commento per “AUGURI MICHAEL CHANG: IL PIU' GRANDE INCUBO DI LENDL”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • MIAMI MASTERS: LA STORIA DI UN SOGNO AMERICANO TENNIS - Dal sogno di "Butch" Buchholz, origini e storia di uno dei più importanti tornei del tennis moderno, la passione americana e il grande spettacolo si fondono: signore e signori, i […]
  • EX CAMPIONI, ADESSO COACH: PROMOSSI E BOCCIATI Tennis- Con i quattro slam alle spalle è possibile fare i bilanci tra i vari ex campioni che hanno intrapreso la strada di allenatori. Promosso con lode Groan Ivanisevic, bene anche Edberg […]
  • CHANG E LA “GRAZIA SOTTO PRESSIONE” L’ex tennista americano, campione precoce e stoico lottatore, spiega quanto sia importante per i giovani imparare a competere e a fronteggiare la pressione, senza paura di perdere
  • TORNA LA GRANDE SFIDA, CON LE LEGGENDE DEL PASSATO Genova e Milano, i prossimi 17 e 18 ottobre, accolgono Michael Chang, Goran Ivanisevic, Ivan Lendl e John Mcenroe per la terza edizione de "La Grande Sfida", evento di esibizione creato […]
  • LA GRANDE SFIDA E’ RIPARTITA Già disponibili i tagliandi per il doppio evento di Genova e Milano: i prossimi 17-18 ottobre sbarcheranno in Italia John McEnroe, Ivan Lendl, Goran Ivanisevic e Michael Chang
  • AUGURI ALEXANDER ZVEREV: COACH LENDL IN REGALO? Festeggia appena 21 anni Alexander Zverev, che presto potrebbe regalarsi un nuovo prestigioso coach

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Maggio 2018

  • Nadal senza limiti. Continua a primeggiare il n.1 del mondo, in barba agli infortuni, al nuovo che avanza e anche ai suoi quasi 32 anni. Un fenomeno che si nutre di "mattone tritato".
  • Gli Internazionali di un tennista romano. Nascere ad un passo dal centrale del Foro Italico, scrutarlo, sognarlo e riusicire a calcarlo da beniamino del pubblico. "Core de Roma" Pistolesi racconta il suo sogno diventato realtà.
  • In America qualcosa si muove. I tornei d'oltreoceano giocati a Indian Wells e Miami hanno mostrato un panorama tennistico in movimento, in cui le certezze dei campionissimi traballanno e cominciano a intravedersi sprazzi di futuro.