AUGURI MICHAEL CHANG, PSICOLOGO PRODIGIO

Compie 44 anni lo statunitense prodigio: a soli 17 anni quel Roland Garros storico vinto con tattica e psicologia.
lunedì, 22 Febbraio 2016

Tennis. Ex n.2 del mondo, 34 titoli vinti, tra i più giovani tennisti di sempre a vincere un titolo slam, Michael Chang con la sua ingenuità e furbizia è riuscito a scrivere una grande pagina di storia.

Nato a Hoboken in New Jersey, il giovane Chang inizia la sua carriera professionistica nel 1988 all’età di 16 anni. Un anno dopo, a 17 anni e 3 mesi si rende protagonista di un risultato storico, che forse neanche lui si rende conto di aver fatto. Inizia lo slam francese vincendo contro il belga Eduardo Masso; al secondo turno supera niente meno che Pete Sampras allora n.92 del ranking. È agli ottavi di finale che Chang da spettacolo: la battaglia contro il n.1 Ivan Lendl rimarrà il match più ricordato della carriera del giovane statunitense; 46 46 63 63 63 il risultato con cui Lendl perse, battuto da quello psicologo prodigio che entrerà presto nella storia. Da ricordare il punto che Chang fece grazie alla palla battuta dal basso che mise in confusione il n.1 Atp. Psicologia, furbizia e tanta tenacia, così il giovane vinse quella edizione del Roland Garros battendo in finale il n. 3 Atp Stefan Edberg.

Quello fu il primo e unico slam vinto da Chang. In carriera furono altri 33 i titoli vinti: più volte conquistò i tornei di Indian Wells e Cincinnati; l’ultimo titolo fu quello ottenuto a Los Angeles nel 2000, prima del ritiro ufficiale nel 2003.
Chang che tra un break e l’altro mangiava banane per evitare i crampi, fu seguito da molti altri tennisti fino a diventare quasi una consuetudine nel circuito.

Un prodigio con tanta furbizia e voglia di vincere, nel giorno del suo compleanno, un augurio speciale a Michael Chang.

Foto: Michael Chang con il trofeo parigino (da archivio tennis.it)


Nessun Commento per “AUGURI MICHAEL CHANG, PSICOLOGO PRODIGIO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.