AUGURI ROBERTA VINCI: A ROMA L’ULTIMO BALLO

Roberta Vinci compie 35 anni: a Roma sarà l'ultimo suo torneo

Tennis. Roberta Vinci, il ritiro che si avvicina, il ricordo di quegli Us Open, il Career Grande Slam e le quattro finali vinte in Fed Cup. Questi solo alcuni dei ricordi più belli legati alla tennista tarantina, che ai prossimi Internazionali Bnl d’Italia a maggio dirà per sempre addio al tennis.

Ha deciso di farlo nella sua Italia, magari non nel torneo a cui sono legati i migliori ricordi e non sulla superficie ideale, ma questo dimostra quanto forte sia la carica emotiva che desiderava accompagnasse il suo ultimo match ufficiale.

Nel settembre del 2015 ha probabilmente regalato a noi appassionati la pagina più bella di tutti i tempi, per quanto concerne il tennis femminile. La finale Us Open contro la connazionale e corregionale Flavia Pennetta, dopo aver compiuto l’impresa di battere Serena Williams in semifinale: che, fino a quel momento, aveva vinto tutti i tre precedenti Slam e concorreva per un risultato leggendario.

Per Roberta numeri straordinari: dieci titoli vinti, su tutte le superfici, solo cinque perdute a cui aggiungere quattro Fed Cup e innumerevoli titoli in doppio. Soprattutto con la Errani, con cui ha realizzato la straordinaria impresa di vincere tutti gli Slam, risultato epico chiuso a Wimbledon. Un rovescio slice che in tante si sono sognate di notte, un tocco a rete senza eguali, ma non è stata solo questo la nostra Roberta.

E’ stata n.1 del mondo in doppio e n.7 del Ranking Wta in singolare, a 33 anni: dimostrando come non esista età per realizzare i propri sogni. Lo ha fatto giocando un tennis unico ed inimitabile, un marchio di fabbrica di quel tennis old style capace ancora di reggere a cospetto delle bombardiere moderne. Di lei rimarrà il ricordo di una meravigliosa tennista e di una straordinaria atleta, donna e professionista.

Oggi, Roberta, compie 35 anni: tantissimi auguri!


Nessun Commento per “AUGURI ROBERTA VINCI: A ROMA L'ULTIMO BALLO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.