AUGURI ROGER FEDERER: IL MESSIA DEL TENNIS COMPIE 33 ANNI

33 anni da n.1 indiscusso: non sono i record e le vittorie a dirlo, bensì uno stile di gioco unico ed oramai raro, figlio di un tennis che non c'è più, destinato a chiudersi con la sua era
venerdì, 8 Agosto 2014

Tennis. Quando si parla di Roger Federer è sempre alto il rischio di diventare eretici o blasfemi: tali sono i numeri, record e vittorie di questi 15 anni di carriera. Ma c’è qualcosa di molto più grande che questa leggenda lascerà a tutti noi, fra 100 anni, quando appenderà la racchetta al chiodo: il suo stile inconfondibile, la leggiadria dei movimenti, l’eleganza in ogni esecuzione, la compostezza in campo. Mr. 17 Slam compie 33 anni, lasciatecelo dire, un numero che calza a pennello per quanto “donato” al tennis moderno.

I nostalgici e romantici degli anni ’70 ed ’80, di un tennis che non c’è più insomma, vivono ogni partita dell’elvetico come l’ultimo canto del cigno, consci che quello spettacolo sarà irripetibile. Non tanto per la sfiducia in un nuovo talento di quella portata, quanto per la piega ormai intrapresa dal tennis moderno a livello atletico e di gioco. Tutti robot da fondo campo, terribilmente monotoni e standardizzati uno con l’altro, senza la ben che minima variazione, convinti che il campo esista solo in orizzontale.

Elencare i numeri e i record di Roger Federer sarebbe riduttivo, quello che è oggi per tutti gli appassionati di tennis va’ ben oltre fredde statistiche, per quanto uniche nella storia di questo meraviglioso sport. Seppur profondamente diversi, era dai tempi di Agassi che un tennista non richiamava folle di fans da ogni parte del mondo, con la capacità di mettere d’accordo tutti fino ad avere un pubblico “di casa” in ogni campo del mondo, Spagna compresa. L’aspetto caratteriale, che lo rende così vicino ad essere uno di noi, ha contribuito a rendere il personaggio niente più che un uomo: così è entrato nel cuore di tutti noi.

Non poteva che essere 33 il numero di anni che Re Roger avrebbe potuto compiere in questo 2014: proprio in questa stagione, dopo un purgatorio lungo 12 mesi, è “risorto“. Si era nuovamente dato per finito, incapace di reggere il confronto fisico con i giocatori moderni, dotato di un gioco bello da vedere ma oramai inefficace per restare competitivo ai massimi livelli.  Brisbane, Dubai, Montecarlo Indian Wells, Halle e Wimbledon6 finali in 6 mesi, due vinte (Dubai ed Halle), ed una semifinale agli Australian Open, niente male per un vecchietto. Ed è proprio l’ultima finale, con Novak Djokovic sul “suo” prato, ad aver sancito definitivamente il ritorno del Re: chi ha vissuto quella partita si è lasciato immergere da emozioni quasi dimenticate, soffrendo per chi era ormai sull’orlo del baratro per poi essere ad una sola palla da un break che nel quinto set avrebbe forse voluto dire l’ottavo Wimbledon.

Da n.7, dove era sprofondato a fine 2013, oggi lo ritroviamo n.3 e chissà dove fra qualche settimana. Chi tifa Federer ama il tennis e viceversa. Quella velata tristezza con cui seguiamo ogni sua partita, consapevoli che non vi sarà più uno come lui, lascia spazio alla gioia di assistere all’essenza di questo sport, che non è rappresentata da chi negli ultimi anni si divide quasi tutti i principali tornei del circuito. E quando sei un campione, non ti poni mai limiti e non senti la fame calare col tempo, ma con esso si alimenta: lui guarda già a Rio 2016, beato Roger!

Auguri campione, buon compleanno leggenda.


17 Commenti per “AUGURI ROGER FEDERER: IL MESSIA DEL TENNIS COMPIE 33 ANNI”


  1. Luca ha detto:

    Da uno che scrive per me il tennis è Rafael Nadal c’è poco da discutere…lasciategli Nadal se si diverte così, se tutto il mondo è ai piedi di Re Roger un motivo ci sarà…probabilmente segue il tennis da un paio d’anni, probabilmente non avrà mai preso una racchetta in mano o semplicemente fan del drogato (anche se non capisco come si può) che non può digerire una leggenda che più invecchia più è forte, la danza di Re Roger sul campo è qualcosa di unico, i suoi colpi poesia, le sue volee tutto talento, che richiamano un tennis che morirà con lui, quando Roger non ci sarà il tennis subirà un contraccolpo atroce

  2. Cioro88 ha detto:

    Rudy prima di scrivere queste frasi insensate comincia a guardare in faccia la realtà..guardati una partita di federer e una di nadal e valuta te fra le due quale ti annoia di più..ma mi raccomando apri bene gli occhi quando le guardi…FEDERER e’ l’unico re indiscusso di questo sport.

  3. Matilde ha detto:

    Nadal gli lega le scarpe a Federer…..

  4. Marcello77 ha detto:

    rudy, ma quanti anni hai???

    P.S. Ripassa un pò di grammatica.

  5. Ale95 ha detto:

    Rudy il tuo monologo é il manifesto della frustrazione. Mettiti il cuore in pace, tra essere un gran giocatore e il più grande c’é la stessa differenza che c’é tra nadal e federer….un abisso!

  6. Jenny ha detto:

    Ma che sta dicendo sto rudy? discute da solo? innanzitutto direi di ripassare la grammatica, perché “ed” lo utilizzi in modo ignobile. Secondariamente l’articolo non tratta dell’arrotino spagnolo ma di federer, quindi potresti riflettere ed evitare inutili riflessioni filosofiche.
    Infine vorrei farti presente che il tennis di nadal (fisico, con tanta corsa e tante arrotinate) è ormai il tennis standard moderno (fondocampo e il primo che sbaglia vince), che la cosa ti piaccia o no sostenere il contrario sarebbe un rifiuto dell’evidenza e non gioverebbe certo alla tua argomentazione.
    Federer ha perso molte volte contro nadal per due fattori. Il primo (meno importante) è l’età che grava sulle spalle dello svizzero. il secondo (ben più decisivo) è il fatto che innegabilmente nadal il più forte giocatore della storia su terra battuta, federer essendo il migliore di sempre ha sempre raggiunto le finali di TUTTE le superfici perdendo spesso sulla terra dal solo nadal (finale in parigi 5 volte!!).

  7. rudy ha detto:

    SE UNO è RE NON PERDE CON UN VASSALO ,RICORDATELO SEMPRE,COME AMO DARVI CONTRO IN TUTTO

  8. rudy ha detto:

    PERCHE HAAS NON è ELEGANTE IO AMO PIU TOMMY HAAS COME GIOCO ,ED ELEGANZA ,PER ME HAAS è SIMBOLO DI ELEGANZA ED STILE PIU DI ROGER ED SPERO CHE NON MI DICIATE CHE NON SO NULLA DI TENNIS

  9. rudy ha detto:

    IO NON ME LO SENTO VICINO ,ED RAFA HA TIFOSI ANCHE IN SVIZZERA ,COME ROGER NE HA IN SPAGNA UN ARTICOLO SEMPRE UGUALE ,SE RGOER VARIA IL GIOCO ,LE PAROLE DEI TIFOSI GIORNALISTI SONO SEMPRE UGUALI ,MONOTONE

  10. rudy ha detto:

    IO AMO IL TENNIS LO ADORO ,MA SE NON AMO ROGER ED IL SUO GIOCO NON VUOL DIRE CHE NON MI PIACE IL TENNIS ,A ME PIACE L’ARTE ,MA AMO LO STILE FONTANA,NON DE CHIRICO

  11. rudy ha detto:

    RICORDO CHE SAMPRAS A 34 ANNI VINSE US OPEN ,MA ROGER NON NE VINCERA MAI PIU !!!

  12. rudy ha detto:

    QUANDO MI RISPONDERANNO CHI è IL TENNIS IO RISPONDERO ,RAFALE NADAL ,COME VOI RISPONDETE FEDRER ,OGNI FANS HA IL SUO MESSIA,NON CE NULLA DA FARE è COSI ,PER ME è NADAL PER VOI ROGER

  13. rudy ha detto:

    meno male che il suo tennis si chiude ,non perche non è bello ,ma piace hai soliti classici del tennis ,ma il mondo va avanti ,ed il MESSIA DEL TENNIS PER ME è NADAL ,IL SUO STILE è UNICO ,SE FATE UNA RICERCA NEL TENNIS ,COME NADAL NON GIOCA NESSUNO,ED A ME ROGER ED IL SUO GIOCO NON MI PIACE ,ED COME ME ALTRI,ALLA FINE HA TANTI COLPI ,MA FE SEMPRE QUELLO ,NON è CHE NE ABBIA ,ALTRI ,POI SE FOSSE IL MESSIA DEL TENNIS SAREBBE INVINCIBILE ED ETERNO ,INVECE DI DIO CE NE UNO SOLO ,ED DI ETERNO NON CE NULLA ,MENO MALE CHE A BREVE SI RITIRERA ,PERCHE NON ME NE FREGA NULLA ,HO 36 ANNI ED AMO LO STILE NADAL ,LUI SI CHE è UNICO ,PRESENTE ,PASSATO FUTURO ,COME ROGER UN TEMPO CE NE ERANO ,COEM NADAL NO

  14. Maria cristina Giorgi Italia ha detto:

    Auguri Campione! Non sono gli anni che contano ma i risultati e la grande prestanza fisica! Auguri

  15. Maria cristina Giorgi Italua ha detto:

    Il compleanno del più grande del tennis, di tutti i tempi.Auguri Campione

  16. Matilde ha detto:

    Il mio idolo,quando mi chiederanno cos è il tennis io risponderò sempre il suo nome,il migliore nella storia del tennis…..

  17. Matilde ha detto:

    Quando mi chiederanno cosa è il tennis io risponderò sempre Roger Federer…..


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.