AUSOPEN 2019: AVANZANO NADAL E ANDERSON, BERDYCH ELIMINA EDMUND

Il tennista spagnolo ha superato James Duckworth 6-4 6-3 7-5, mentre il sudafricano ha ceduto un set a Mannarino. Ottima invece la prova del ceco che ha sconfitto il britannico con un netto 6-3 6-0 7-5

TENNIS – Ha lasciato per strada probabilmente qualche game di troppo, ma alla fine Rafa Nadal è riuscito ugualmente a portare a casa la vittoria in tre set e a guadagnarsi così la qualificazione al secondo turno degli Australian Open 2019. Nella giornata inaugurale del primo Slam della stagione infatti lo spagnolo ha superato davanti al pubblico entusiasta della “Rod Laver Arena” James Duckworth 6-4 6-3 7-5, mostrando un po’ di “ruggine” in determinati momenti del match, ma la sua superiorità nei confronti dell’avversario è stata comunque netta.

Nel primo set a Nadal è bastato il break ottenuto nel game di apertura, nel secondo invece ha dovuto recuperare da 0-2 a 2-2 prima di allungare nel settimo gioco sul 4-3 e servizio in suo favore. Quindi, dopo aver messo in tasca il parziale sul 6-3 grazie ad un altro break, nella terza frazione la situazione sembrava definitivamente in discesa quando Rafa ha strappato nuovamente il servizio a Duckworth nel sesto game, ma l’australiano abbastanza a sorpresa è riuscito ad ottenere il contro-break del 5-5 conquistando il break a “zero” proprio mentre lo spagnolo serviva per il match, e Nadal ha dovuto così “faticare” ancora un po’ riuscendo ad evitare il tie-break con il break decisivo ottenuto nel dodicesimo gioco che gli ha consegnato la vittoria sul definitivo 7-5.

ANDERSON

Ha perso per strada un set invece Kevin Anderson, che sulla “Melbourne Arena” ha chiuso 6-3 5-7 6-2 6-1 contro Adrien Mannarino. Dopo aver messo in tasca il primo parziale abbastanza agevolmente, il sudafricano è andato avanti di un break anche nel secondo, ma da qual momento ha accusato un lungo passaggio a vuoto che ha permesso al francese prima di recuperare sul 3-3, e poi addirittura di portare a casa il set sul 7-5, ma dall’inizio della terza frazione Anderson ha ripreso a comandare grazie al suo servizio e i poco meno di un’ora ha messo in ghiaccio la vittoria dominando in lungo e in largo nei confronti di un Mannarino che non ha potuto più fare nulla.

BERDYCH

Ha confermato di essere rientrato nel circuito in ottime condizioni infine Tomas Berdych, che sempre sulla Melbourne Arena ha eliminato la testa di serie numero 13 Kyle Edmund in tre set (6-3 6-0 7-5 il punteggio finale) grazie ad una prestazione di altissimo livello. Nei primi due set il ceco è stato quasi “ingiocabile”, e nel terzo, pur dovendo fare i conti con il tentativo di reazione del britannico, ha gestito la situazione alla perfezione senza concedere alcuna palla break, fino al definitivo 7-5 che gli ha permesso di qualificarsi al secondo turno degli Australian Open 2019 tra gli applausi del pubblico. Avanza poi anche Grigor Dimitrov che, dopo aver ceduto il primo set a Janko Tipsarevic, ha portato a casa la vittoria 4-6 6-3 6-1 6-4.

(Nella foto Rafa Nadal – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AUSOPEN 2019: AVANZANO NADAL E ANDERSON, BERDYCH ELIMINA EDMUND”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.