AUSTRALIAN OPEN, DAY 4: OCCHI SU NOLE E RAFA, SERENA IN CAMPO

Djokovic e Nadal se la vedranno con Istomin e Baghdatis, altro grosso ostacolo per la Williams: c'è la Safarova. Il programma della quarta giornata
mercoledì, 18 Gennaio 2017

TENNIS – Dopo il tabellone femminile, Melbourne comincia a perdere pezzi anche in quello maschile. A Simona Halep, che ancora una volta ha inaugurato la rassegna delle vittime eccellenti, ha fatto seguito quella di Marin Cilic. Il day-four degli Australian Open vedrà in campo un’altra carrellata di big da tenere sotto controllo. Non mancano gli impegni particolarmente probanti, soprattutto per l’ex regina della racchetta rosa, ma nemmeno gli uomini di vertice possono dirsi tanto al sicuro.

Il main draw maschile presenta nuovamente un’accoppiata di assoluto livello da seguire tra la notte e le prime luci dell’alba. Novak Djokovic e Rafa Nadal sono i protagonisti del giovedì, seguiti a ruota da Raonic e Monfils. Andando con ordine, la gerarchia verte sul match di Nole, che dopo un buon esordio contro Verdasco affronta Denis Istomin al secondo turno. Per il serbo un’occasione importante per rifiatare in vista del prosieguo del tabellone, che si prospetta duro più della concorrenza. Il maiorchino, invece, è atteso da una sfida decisamente più ostica: Marcos Baghdatis è ancora da considerarsi una mina vagante: starà al tennista di Manacor confermare l’ottimo stato di forma di queste settimane. Per quel che riguarda gli altri due, c’è poco da scherzare. Il canadese attende un Muller rinvigorito dal primo titolo ATP, il francese incontra un mai comodissimo Dolgopolov.

Tra gli altri match da segnalare, ovviamente, la sfida tra il nostro Fabio Fognini e Benoit Paire: dopo che Seppi ha eliminato Kyrgios al quinto, l’auspicio della truppa azzurra è quello di portare anche il ligure alla prossima fase. Riflettori puntati anche su Gasquet, atteso da Berlocq, e Goffin, che se la vedrà con Stepanek. Spazio anche a Ferrer, che sfida l’americano Escobedo, ma occhio ai giovani: Zverev può continuare la sua corsa contro Tiafoe, Thiem attende il padrone di casa Thompson.

In campo femminile, invece, a rivestire il maggiore appeal di giornata è senza dubbio Serena Williams. L’americana è il piatto forte del giovedì sia per caratura tecnica, sia per il peso specifico dell’avversario: di fronte avrà Lucie Safarova, decisamente l’ostacolo più complicato per quel che riguarda il circolo delle big. Spettatrice interessata sarà Aga Radwanska, che andrà in scena poco prima contro Mirjana Lucic-Baroni, ma anche l’agguerrito trio Konta-Pliskova-Cibulkova: apre la britannica contro la Osaka, segue la ceca contro la Blinkova, chiude la slovacca con Su-Wei Hsieh. Dopo l’esordio con tre successi su tre, la banda delle outsider intende mettere pressione alle colleghe più accreditate per il successo finale.

Non meno importanti, poi, i segnali che potranno emergere dagli incontri considerati di seconda fascia. Caroline Wozniacki continua la sua marcia silenziosa e affronterà la Vekic, Elena Vesnina attede Mandy Minella. I due match di maggiore interesse e con il più alto tasso di equilibrio, però, chiamano in causa quattro potenziali rivelazioni: Sara Errani ed Ekaterina Makarova si contendono un pass per il prossimo turno, idem per Barbora Zahlavova-Strycova e Andrea Petkovic.

Massima attenzione, quindi, per un giovedì che nasconde parecchie componenti insidiose per i big della racchetta maschile e femminile. Il rischio di incappare in qualche mina vagante comincia ad essere più concreto, per via dell’ovvio avanzare del main draw. Il programma completo del day-four, infine, traccia il percorso da seguire tra nottata e mattinata sui campi di Melbourne.


Nessun Commento per “AUSTRALIAN OPEN, DAY 4: OCCHI SU NOLE E RAFA, SERENA IN CAMPO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.