AUSTRALIAN OPEN: FEDERER RISORGE DALLE CENERI, È IN SEMIFINALE

Il fenomeno svizzero risorge dalle ceneri annullando sette match-point a Sandgren. In semifinale sfiderà Djokovic o Raonic

Da Melbourne

Tennis. L’edizione 2020 degli Australian Open si sta rivelando un turbinio di emozioni per Roger Federer, che dopo averla scampata contro John Millman al terzo round, ha dovuto annullare la bellezza di sette match point a Tennys Sandgren per qualificarsi alla semifinale.

Il fenomeno svizzero sembrava davvero spacciato, complice anche un problema all’inguine che lo ha limitato per gran parte dell’incontro. Il 20 volte campione Slam ha anche chiamato un ‘medical time-out’ per farsi massaggiare all’altezza dell’inguine. L’americano, dal canto suo, ha dimostrato che i quarti raggiunti due anni fa erano stati meritati.

Ad un passo dal precipizio nel quarto set, Federer ha trovato la forza di reagire e di prolungare il match al quinto dopo un tiebreak a dir poco rocambolesco. Lo statunitense aveva ormai esaurito la benzina e di certo non dimenticherà mai questa partita.

Roger ha chiuso con il punteggio di 6-3 2-6 2-6 7-6(8) 6-3 quando l’orologio segnava 3 ore e 31 minuti sulla Rod Laver Arena. In semifinale se la vedrà con uno tra Novak Djokovic e Milos Raonic (che scenderanno in campo nella serata australiana).

“Io credo nei miracoli. Stasera non meritavo di vincere, sono stato parecchio fortunato. Ho cercato di rimanere lì con la testa e sono davvero contento di averla portata a casa” – ha ammesso Roger in conferenza stampa.

“Ho sentito un dolore alla parte alta della gamba, mi sono fatto trattare e verso la fine le cose sono andate meglio. Adesso avrò due giorni a disposizione per riposarmi, non avrò niente da fare e cercherò di recuperare per giovedì.”


Nessun Commento per “AUSTRALIAN OPEN: FEDERER RISORGE DALLE CENERI, È IN SEMIFINALE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.