AO 2018: OK FEDERER E DJOKOVIC, FUORI GOFFIN E WAWRINKA

Lo svizzero ha superato Struff 6-4 6-4 7-6, il serbo invece ha battuto in quattro set Monfils. Avanzano anche Del Potro, Alexander Zverev, Thiem e Berdych
giovedì, 18 Gennaio 2018

TENNIS – Non è stata proprio una passeggiata, ma Roger Federer è riuscito comunque a battere in tre set Jan-Lennard Struff (6-4 6-4 7-6 il punteggio finale in favore dello svizzero) e a qualificarsi così per il terzo turno degli Australian Open. Nei primi due set Federer ha giocato quasi in scioltezza e gli è bastato un break conquistato all’inizio dei due parziali per portarli a casa sul 6-4, mentre nel terzo, dopo aver sciupato altre tre palle break, un piccolo passaggio a vuoto lo ha visto scivolare sull’1-3, ma subito dopo ha prontamente recuperato portando a casa il contro-break del momentaneo 2-3. Federer quindi ha avuto altre due palle break nell’undicesimo game, ma ha avuro bisogno del tie-break, vinto 7 punti a 4, per chiudere i conti sul definitivo 7-6 tra gli applausi della Rod Laver Arena

DJOKOVIC

Ha dovuto lottare anche contro il grande caldo di Melbourne invece Novak Djokovic, che sotto i 39 gradi registrati oggi nella città australiana ha superato Gael Monfils in quattro set (4-6 6-3 6-1 6-3 lo score conclusivo in favore del serbo). Dopo un primo parziale in cui il francese è riuscito a giocare un tennis piuttosto solido che gli ha permesso di portarlo a casa sul 6-4, a partire dal secondo Nole ha preso in mano la situazione, e pur con le difficoltà date dalla altissima temperatura (ad un certo Monfils ha anche avuto un accenno di svenimento) è riuscito ad incanalare la sfida dalla sua parte, conquistando il passaggio al terzo turno dove troverà Albert Ramos-Vinolas, che ha eliminato Tim Smyczek in tre set (6-4 6-2 7-6).

THIEM

Se l’è vista davvero brutta poi la testa di serie numero 5 Dominic Thiem, costretto a rimontare due set di svantaggio e a restare in campo quasi quattro ore prima di avere la meglio su Denis Kudla 6-7 3-6 6-3 6-2 6-3. L’austriaco ha iniziato il match sotto ritmo e l’aggressività del giovane statunitense lo ha messo in grande difficoltà, ma per sua fortuna, una volta trovatosi con le spalle al muro, è stato capace di ritrovare la giusta concentrazione e a risalire la china fino ad evitare una clamorosa eliminazione al secondo turno.

DEL POTRO

E’ stato un match intenso e combattuto quindi anche quello che ha visto Juan Martin Del Potro battere il giovane talento russo Karen Khachanov in quattro set (6-4 7-6 6-7 6-4 il punteggio finale). L’argentino ha giocato bene nei primi due parziali, ma nel terzo il russo ha reagito, e dopo aver permesso al suo avversario di recuperare il break che aveva conquistato nel settimo game, nel successivo tie-break ha letteralmente dominato in lungo e in largo, portandolo a casa addirittura 7 punti a 0. A quel punto però Del Potro è stato bravo a non permettere a Khachanov di sfruttare l’inerzia positiva data dalla vittoria del terzo set, e nel quarto, grazie al break ottenuto nelle fasi iniziali, ha chiuso i conti sul definitivo 6-4 tra gli applausi del pubblico australiano, guadagnandosi un terzo turno molto interessante contro Tomas Berdych che ha eliminato Guillermo Garcia-Lopez 6-3 2-6 6-2 6-3.

GOFFIN

Si è fermata al secondo turno invece la corsa del numero 7 del seeding David Goffin, sconfitto a sorpresa da Julien Benneteau 1-6 7-6 6-1 7-6. Il belga sembrava aver indirizzato bene l’incontro dopo aver vinto agevolmente il primo parziale, ma da quel momento il forte caldo e forse qualche problema fisico ne hanno limitato il dinamismo, cosa di cui ha approfittato il suo avversario per portare a casa una vittoria molto importante.

WAWRINKA

Molto più fragorosa poi, pur tenendo conto del fatto che le sue condizioni non erano perfette a causa della situazione del suo ginocchio non ancora al top, è stata l’uscita di scena di Stan Wawrinka, battuto nettamente in tre set (6-2 6-1 6-4) da Tennys Sundgren sulla Margaret Court Arena. Lo svizzero, palesemente condizionato nei movimenti, non è mai riuscito a spingere e il suo avversario ne ha approfittato per conquistare una vittoria comunque molto importante.

ALTRI RISULTATI AUSTRALIAN OPEN

Passando infine agli altri incontri giocati oggi a Melbourne, si è qualificato per il terzo turno anche Alexander Zverev, che ha lasciato per strada un set contro il connazionale Peter Gojowczyk battendolo comunque 6-1 6-3 4-6 6-3, mentre è uscito di scena il numero 13 del seeding Sam Querrey, superato a sorpresa dall’ungherese Marton Fucsovics in quattro set (6-4 7-6 4-6 6-2). Avanzano poi anche Hyeon Chung, uscito vittorioso 7-6 6-1 6-1 nel match contro Daniil Medvedev, Maximilian Marterer, che dopo una battaglia di cinque set ha piegato la resistenza di Fernando Verdasco (6-4 4-6 7-6 3-6 6-3 lo score conclusivo in favore del tedesco), Adrien Mannarino (6-3 7-6 5-7 6-3 a Jiri Vesely) e l’argentino Nicolas Kicker (6-2 7-5 1-6 7-5 a Lukas Lacko).

(Nella foto Roger Federer – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AO 2018: OK FEDERER E DJOKOVIC, FUORI GOFFIN E WAWRINKA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.