AO 2018: FUORI NADAL, LA PRIMA SEMIFINALE E’ CILIC-EDMUND

Lo spagnolo è stato costretto al ritiro all'inizio del quinto set della sfida con il croato, il britannico invece ha eliminato Grigor Dimitrov in quattro set

TENNIS – Chi si aspettava una prima semifinale degli Australian Open tra Rafa Nadal e Grigor Dimitrov, gustosa rivincita del match dello scorso anno, è rimasto deluso. Il numero uno del mondo e il bulgaro infatti sono usciti di scena dal tabellone australiano, e anche se l’esito è avvenuto in maniera diversa, la delusione rimane comunque grande. Nadal infatti è stato costretto al ritiro all’inizio del quinto set per un problema all’anca, Dimitrov invece è stato battuto da uno straordinario Kyle Edmund dopo tre ore di tennis di alto livello.

CILIC

Non ha potuto completare il proprio match quindi Marin Cilic, ma il tennista croato è stato comunque protagonista di una prestazione eccellente, che lo ha visto sempre aggressivo e determinato soprattutto nella parte finale dell’incontro. Nel primo set lo spagnolo ha gestito la situazione piuttosto agevolmente, e anche all’inizio del secondo ha continuato a spingere riuscendo ad ottenere subito un altro break. Cilic però ha trovato il modo di conquistare l’immediato contro-break del 3-3 e da quel momento ha cambiato decisamente marcia, infilando altri tre game consecutivi che gli hanno consegnato il parziale sul 6-3. Nel terzo set poi l’equilibrio l’ha fatta da padrone, anche se Nadal ha dovuto salvare tre palle break tra il quinto e il settimo game, e dopo che Cilic ha salvato un set-point con il proprio servizio sul 5-4 per lo spagnolo, la frazione è approdata al tie-break, vinto da Nadal 7-5 al termine di una frazione rocambolesca, nella quale Cilic ha commesso una serie di errori incredibili tra cui il dritto sparato fuori sul 5-5 con tutto il campo spalancato. Il croato però nel quarto parziale non si è perso d’animo, si è portato abbastanza velocemente sul 4-1 a suon di vincenti da fondo campo e dopo un medical-timeout chiamato da Nadal per un problema all’anca, Cilic si è procurato altre tre palle break (sullo 0-40) che avrebbero potuto portarlo sul 5-1, ma Nadal è riuscito a rimanere in scia grazie ai cinque punti consecutivi messi a segno nel game. Nonostante questo tentativo di rimonta dello spagnolo però, il croato ha continuato a spingere, e ha conquistato il parziale sul 6-2 allungando così la sfida al quinto e decisivo set, tra gli applausi del pubblico della Rod Laver Arena. Che però questo ultima frazione non se l’epotuta godere, perché sul 2-0 in favore del croato Nadal ha alzato bandiera bianca per l’infortunio accusato all’anca

EDMUND

Ha compiuto una vera e propria impresa invece Kyle Edmund, che ha centrato la semifinale (la prima della carriera in uno Slam) grazie al successo ottenuto contro Grigor Dimitrov dopo oltre tre ore di gioco comunque molto equilibrate (6-4 3-6 6-3 6-4 lo score conclusivo in favore del britannico). Edmund ha avuto il merito di giocare meglio i punti decisivi, mostrando una forza mentale invidiabile e una aggressività notevole che gli hanno permesso di mettere costantemente sotto pressione il suo avversario. Nel primo set il britannico si è fatto rimontare l’iniziale break di vantaggio ma poi è riuscito a riallungare chiudendo i conti sul 6-4, nel secondo invece al bulgaro è bastato strappare il servizio al suo avversario in apertura per riuscire a portarlo a casa sul 6-3 e riequilibrare le sorti dell’incontro. Nel terzo e nel quarto parziale però Edmund si è dimostrato molto più solido nei momenti più importanti, e anche se Dimitrov in entrambe le occasioni è riuscito a recuperare un break di svantaggio, il britannico ha poi sempre trovato il modo per portare a casa un altro break, conquistando la vittoria più importante della sua carriera.

(Nella foto Rafa Nadal – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “AO 2018: FUORI NADAL, LA PRIMA SEMIFINALE E' CILIC-EDMUND”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.