AUSTRALIAN OPEN: SERENA VA COME UN TRENO, PLISKOVA SENZA PAURA

Prosegue a braccetto la marcia di Serena Williams e Karolina Pliskova a Melbourne Park. Batte un altro colpo la sorprendente Johanna Konta, Marjana Lucic-Baroni ritorna ai quarti in uno Slam a 19 anni di distanza (Wimbledon 1999)
lunedì, 23 Gennaio 2017

TENNIS – Serena Williams riapre la caccia al trono, batte Barbora Strycova e raggiunge ai quarti di finale Johanna Konta. La statunitense, malgrado i 46 errori non forzati, riesce a chiudere la pratica in due set (7-5 6-4) dopo 105 minuti di gioco (portando sul 3-0 gli H2H con la ceca, numero 16 del mondo e del seeding). E’ un match complesso, sotto tutti gli aspetti, un match che si decide nelle fasi decisive del primo set e che la numero due del mondo vince di forza. Anche se in avvio non riesce a sbloccarsi con il servizio (che perde per due volte di fila racimolando un punto), anche se con i colpi da fondo campo non riesce sempre a far male. Per sua fortuna la ceca accusa la pressione e non sfrutta mai le opportunità a sua disposizione per andare avanti. Serena tiene rapidamente la battuta sul 4-4 e nei due turni di risposta successivi si procura una miriade di set point, riuscendo a chiudere solamente all’ottavo tentativo. La storia, nel secondo parziale, non cambia. Serena, che sale di rendimento e diminuisce il numero degli errori, non riesce a custodire il break maturato nel quarto gioco e sul 5-3 non chiude la pratica. E’ un fuoco di paglia: la statunitense riprende immediatamente in mano il pallino del gioco e al primo match point chiude mette al tappeto l’avversaria. La statunitense si guadagna un intrigante quarto di finale con la Johanna Konta, a valanga su Ekaterina Makarova. Le due, che si ritrovano sugli stessi campi di Melbourne a 12 mesi di distanza, hanno motivazioni diverse. La britannica continua a cavalcare il miglior momento di forma della sua carriera e con un rapido 6-1 6-4 timbra il cartellino, anche se dopo un primo set che dura 24 minuti la numero 9 è costretta a recuperare un break di ritardo nel secondo set.

Tutto facile anche per Karolina Pliskova. La ceca supera brillantemente Daria Gavrilova e scaccia i fantasmi della sfida con Jelena Ostapenko nella migliore maniera possibile, raggiungendo per la prima volta a Melbourne i quarti di finale. La ceca, che lascia per strada appena sei game, vive una sola situazione di pericolo – quando perde il servizio in avvio di secondo set – ma riesce a venirne a capo con classe e autorità con un netto 6-3 6-3. Affronterà Marjana Lucic-Baroni. La croata ritorna ai quarti di finale in un torneo dello Slam a distanza di 19 anni (Wimbledon 1999) battendo Jennifer Brady e diventando la prima da Iva Majoli (1996) ad arrivare tra le prime 8 a Melbourne Park.


Nessun Commento per “AUSTRALIAN OPEN: SERENA VA COME UN TRENO, PLISKOVA SENZA PAURA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.