BAD LUCK. PER LE ITALIANE WIMBLEDON IN SALITA

TENNIS - Poco fortunate le nostre tenniste nei sorteggi. Errani trova Garcia al debutto ed in caso di vittoria c'è comunque Radwanska agli ottavi. Per la Vinci dopo Vekic all'esordio scontro proibitivo con Halep al terzo turno. Meglio va Pennetta con Stephens agli ottavi e Kvitova ai quarti
domenica, 22 Giugno 2014

Tennis. Pubblicato il tabellone femminile di Wimbledon diamo un’occhiata a quello che sarà o potrà essere il cammino delle sei tenniste italiane pronte ai nastri di partenza.

Prima a livello di ranking (e di seeding) a portare il verbo tricolore all’All England Club è proprio la nostra Flavia Pennetta. Tornata numero uno italiana all’età di 32 anni, la brindisina avrà l’opportunità quest’anno di fare meglio degli ottavi di finale, suo best placement conseguito in tre occasioni l’ultima lo scorso anno. All’esordio subito occhi aperti con l’interessante debutto di fronte alla giovane Jana Cepelova. La ceca, undici anni di meno, è al primo scontro con la molto più esperta azzurra. In caso di vittoria sotto con la vincente del match tra Lauren Davis e Alisa Kleybanova, altri due giovani prospetti. Il primo vero pericolo per Pennetta è Sloane Stepehens. Lo scontro probabile avverrà al terzo turno e sarà il quinto in carriera tra le due con Pennetta che conduce in largo vantaggio con tre vittorie, l’ultima ad Indian Wells di quest’anno. Terzo turno probabilmente più ostico rispetto all’ottavo di finale in cui la pugliese potrebbe vedersela con Petra Kvitova, già vincitrice del torneo, ma che sta attraversando una fase non brillantissima. In caso di confronto i precedenti vedono un perfetto equilibrio sebbene gli ultimi tre incroci siano stati appannaggio della ceca vincente l’ultima volta proprio sull’erba londinese in occasione delle Olimpiadi. Servirà di certo la miglior Pennetta e si spera che l’azzurra vorrà subito rivalersi dopo la opaca prova sul mattone tritato europeo. Anche perché ai quarti potrebbe attenderla Li Na in cerca di rivincita dopo la semi di Indian Wells.

Chissà se riuscirà a far pace con l’erba Sarita Errani, mai oltre il terzo turno allo Slam londinese. Lo scorso anno la scoppola al primo turno subita da Monica Puig mise fine al suo torneo ancora prima che cominciasse. Quest’anno dovrà guardarsi attentamente da un’altra giovane terribile, la francese Caroline Garcia che tanto bene ha fatto nei mesi passati. Un solo precedente tra le due vinto dalla francese agli ottavi di Madrid 2014. In caso di vittoria al secondo turno altro pericolo chiamato Tsvetana Pironkova che se dovesse trionfare all’esordio sulla Lepchenko potrebbe costituire un altro banco di prova interessante. Anche il terzo turno sarà da prendere con le molle in quanto Ekaterina Makarova trova nell’erba il suo elemento naturale. Per non parlare poi dell’ottavo di finale opposta con buona probabilità ad Agnieszka Radwanska. Diciamo che se dovesse arrivare sin qui, sarebbe già un ottimo risultato per la emiliana testa di serie numero 14 in questo torneo.

Numero 21 del seeding sarà invece Roberta Vinci. La tarantina dopo una prima metà di anno nettamente da dimenticare si cimenta sulla sua superficie preferita, ma dovrà da subito armarsi di attenzione perché al primo turno la attende una agguerritissima Donna Vekic. Due ottavi di finale consecutivi negli ultimi due anni per Vinci, ma la lotta con la croata diciassettenne si preannuncia molto dura. Dovesse vincere l’unica sicurezza per l’azzurra sarebbe quella di dover incontrare una wild card al turno successivo. La più papabile è la rediviva Vera Zvonareva, che vanta anche una finale qui nel 2010. Proibitivo anzi che no lo scontro al terzo turno con Simona Halep dove realisticamente dovrebbe fermarsi il suo cammino. La rumena sembra troppo più in palla e negli ultimi mesi solo una super Masha è riuscita ad arginarla. Questo l’ipotizzabile cammino delle azzurre piazzate.

La prima fuori dal seeding è Camila Giorgi. Per la maceratese quarta partecipazione al main draw che l’ha vista centrare anche gli ottavi due anni fa. Debutto inedito contro la romena Alexandra Cadantu e probabile secondo turno con la piazzata Anastasia Pavlyuchenkova. Sfortuna vuole che in caso di accesso al terzo turno si trovi di fronte una in formissima Maria Sharapova. Non lasciamoci affascinare troppo dall’unico precedente di Indian Wells 2014. La siberiana attuale è caricata a pallettoni dopo la durissima vittoria in finale a Parigi e soprattutto vorrà fare molto meglio dello scorso anno quando affondò ad inizio torneo ai piedi della Larcher De Brito.

Lo scorso anno Karin Knapp si rese protagonista di un grandissimo torneo in cui si arenò soltanto di fronte alla futura vincitrice Marion Bartoli. Non sarà certo facile ripetersi anche quest’anno. Il debutto con Karolina Pliskova sembra abbordabile. Preoccupa un po’ di più l’eventuale secondo turno con la finalista dello scorso anno Sabine Lisicki, specialista della superficie. Nello stesso spicchio di tabellone gravita anche Francesca Schiavone, ultima italiana in ordine di ranking. Molto sfortunata la leonessa milanese cui l’erba londinese ha riservato sempre magre soddisfazioni. Il debutto con la tenace Ana Ivanovic, che quest’anno sembra aver trovato lo smalto di un tempo, dovrebbe essere sulla carta anche l’ultimo del suo torneo.


Nessun Commento per “BAD LUCK. PER LE ITALIANE WIMBLEDON IN SALITA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • AO 2014: POSSIBILE ERRANI-VINCI AGLI OTTAVI TENNIS – Sorteggiato il tabellone femminile degli Australian Open 2014. Testa di serie n°1 Serena Williams che campeggia nella parte superiore del tabellone, opposta alla n°2 Victoria […]
  • SARANNO DI NUOVO GLI US OPEN DI SERENA? TENNIS - lA Williams non molla un game, ma ora ha lo spauracchio Stephens da battere. Avanti con tranquillità Azarenka, Radwanska e Li. Male Errani, ma ci godiamo ben tre azzurre agli […]
  • È ANCORA AZARENKA – SHARAPOVA TENNIS – A Wimbledon , per il secondo Slam di fila le due campionesse dell’Est Europa vengono sorteggiate nella stessa metà di tabellone. Serena Williams quindi, viene abbinata ad […]
  • MELBOURNE AGRODOLCE PER GLI AZZURRI TENNIS – Nel primo Slam stagionale i nostri alfieri hanno alternato luci e ombre: dagli exploit di Pennetta e Fognini alle delusioni di Errani e Vinci, prematuramente eliminate nel […]
  • SERENA PESCA RADWANSKA, SHARAPOVA CON AZARENKA TENNIS - A Parigi sono stati sorteggiati i tabelloni della 112esima edizione del Roland Garros: la numero uno del mondo è stata abbinata nella potenziale semifinale alla Radwanska, mentre […]
  • US OPEN AZZURRO: L’AVVENTURA DELLE ITALIANE A NEW YORK Risultati soddisfacenti e non per il tennis italiano femminile: a Flushing Meadows Errani e Pennetta arrivano ai quarti; la Vinci raggiunge il terzo turno; mentre Giorgi, Schiavone e Knapp […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.