BARAZZUTTI: “TORINO MI PORTA FORTUNA”

Nel corso della presentazione del prossimo incontro di Coppa Davis, tra Italia e Croazia (1-3 febbraio), il capitano azzurro, pur rimanendo cauto ha parlato di come il fattore casalingo e la superficie in terra battuta possano essere le armi italiane per battere i più quotati avversari
martedì, 18 Dicembre 2012

Tennis. Torino – Nel giorno del 36esimo anniversario della vittoria dell’unica Coppa Davis della storia del tennis italiano, nella sala Juvarra, del comune di Torino, è stata presentata la sfida di primo turno del World Group 2013, che vedrà opposte Italia e Croazia, dal prossimo primo febbraio, fino al tre. Nella classica conferenza stampa d’ordinanza, hanno preso la parola sia rappresentati del Capoluogo piemontese, che quelli della Federtennis, a cominciare da Corrado Barazzutti e Nicola Pietrangeli.

Il capitano azzurro in particolare, ha “benedetto” la scelta della città di Torino, la quale, nel corso della sua carriera da giocatore, gli ha sempre portato bene. “Qui a Torino ho giocato due volte in Davis, da giocatore, e per due volte ho vinto. Spero che adesso porti bene anche da capitano”. Corrado Barazzutti non è però l’unico mostro sacro ad avere un rapporto speciale con Torino, visto che anche un altro vecchio campione come Nicola Pietrangeli, ha ricordato i suoi buoni trascorsi in questa città. In particolar modo, l’ex campione del Roland Garros si è soffermato sul suo successo del 1961 agli Internazionali d’Italia, che quell’anno si svolgevano a Torino, per festeggiare i 100 anni dell’Unità D’Italia. “Qui ho tantissimi ricordi fantastici da giocatore. Proprio qui nel 1961 si disputavano i Campionati Internazionali d’Italia e in finale affrontai Rod Laver. Lui vinse il primo set, poi nei seguenti tre gli concessi solo 4 game. Direi che non giocai così male” ha dichiarato un Pietrangeli quasi commosso. “Insomma qui, dove ho giocato anche in Davis, ritorno un po’ sul luogo del delitto. Che Torino abbia di nuovo un match di Coppa Davis è un grande evento. Sarà un primo turno molto duro ma abbiamo le nostre chance di vincerlo, e poi sono convinto che il pubblico sarà molto vicino agli azzurri”.

Barazzutti poi ha parlato della Croazia e di come la sfida possa venir decisa dalla scelta della superficie in terra battuta, operata dalla federazione: “Con la Croazia sarà un incontro difficile, li abbiamo già affrontati in trasferta qualche anno fa, perdendo 3-2 ma difendendoci molto bene. Questa volta giochiamo in casa e abbiamo scelto la terra rossa. Abbiamo una squadra in crescita, un gruppo di ragazzi consapevoli della propria forza. Sappiamo tutti che la Davis è una manifestazione molto particolare, che va al di là dei valori espressi dalle classifiche, e sono convinto che ce la giocheremo alla pari. Per il secondo anno di fila giochiamo nel World Group, passare il turno sarebbe un grande premio per i ragazzi e per tutta la federazione, che tanto sta investendo sul movimento.” 

Le premesse per fare bene ci sono tutte. Per una volta, i nostri ragazzi non partono battuti, anche se l’avversario è di quelli da prendere con le molle. L’appuntamento è per febbraio, mentre da domani, come riporta il sito della Federtennis, saranno in vendita i biglietti per la sfida a prezzi decisamente popolari, visto che si parte da appena 10 euro a tagliando.


Nessun Commento per “BARAZZUTTI: “TORINO MI PORTA FORTUNA””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • APRE FOGNINI-CILIC, O FORSE NO Arriva la Coppa Davis. Siamo alla vigilia dell’incontro di primo turno del World Group tra Italia e Croazia. Fognini sarà il primo a scendere in campo ma è febbricitante e la sua presenza […]
  • COPPA DAVIS: PER L’ITALIA C’È LA CROAZIA Sarà la Croazia di Marin Cilic e Ivo Karlovic l'avversaria dell'Italia nel primo turno del Gruppo Mondiale della Coppa Davis 2013. Ci è andata bene, perchè si tratta di una formazione alla […]
  • DAVIS, NOAH: “ATMOSFERA INCREDIBILE” Davis, la Francia dimezza lo svantaggio e si gioca tutto nei singolari di domani. Noah elettrizzato, Krajan furibondo per il clima sugli spalti.
  • ITALIA – CROAZIA: LA DAVIS TORNA A TORINO La Federtennis ha scelto il Palasport Ruffini come location della sfida valida per il primo turno di World Group della Coppa Davis 2013, tra la squadra di Corrado Barazutti e la Croazia […]
  • TORINO SI CANDIDA PER LA COPPA DAVIS Il capoluogo piemontese ha presentato la propria candidatura per ospitare la partita tra Italia e Croazia che si disputerà dall'1 al 3 febbraio; Torino tornerebbe ad ospitare una gara di […]
  • FOGNINI: “ALTRO CHE SAN GENNARO, CONTRO ROGER CI VUOLE LA MADONNA” TENNIS - In diretta da Ginevra: le dichiarazioni dei giocatori e dei rispettivi capitani al termine del match di doppio vinto dall'Italia

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.