ATP FINALS, FRA CERTI ED INCERTI

Barclays ATP World Tour Finals: Djokovic, Federer e Nadal sono sicuri della partecipazione, gli altri cercano i punti necessari negli ultimi tornei asiatici
martedì, 23 Settembre 2014

Mancano poco meno di due mesi alle Barclays ATP World Tour Finals 2014, eppure la strada verso Londra sembra ancora così lontana per tanti tennisti. Certo, per alcuni top player come Novak Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal le rimanenti settimane sono apparentemente solo una formalità che prelude all’ingresso in una ristrettissima cerchia di eletti che conoscono bene, per altri, invece, queste stesse settimane peseranno sul bilancio generale di una stagione intera. Già, perché mancare al Master di fine anno sarebbe una beffa per chiunque.

E Allora? È semplice: tutti alla caccia degli ultimi punti a disposizione nei rimanenti tornei asiatici, sono ben 5 da qui sino al 9 Novembre, data d’inizio delle finali di Londra: dalla prima edizione dello Shenzhen Open (Cina) al Kuala Lumpur Open in Malesia. Quest’anno sarà anche la prima volta che la Cina ospiterà i tornei in tutte e tre le categorie del torneo ATP World Tour (250, 500, Masters 1000). L’altalena continua con una coppia di 500 eventi di livello – il China Open di Pechino e il  Rakuten Japan Open Tennis Championships di Tokyo,  prima di culminare con la Shanghai Rolex Masters (inizio 5 ottobre). Alla tournée asiatica seguirà poi la stagione indoor europea. Insomma un’autentica altalena sulla quale saliranno inevitabilmente tutti i pretendenti che vorranno staccare un biglietto per il Master di fine anno, sono 8 i posti e  la concorrenza è serrata e agguerrita come sempre in questo periodo della stagione.

Sono quattro i giocatori tra i primi 15 in azione questa settimana alla ricerca di punti di conferma o per scavalcare posizioni tentando di rientrare nella top 8.

-Al Malaysian Open in svolgimento a Kuala Lumpur sono presenti  Kei Nishikori, attualmente sesto nella classifica Emirates ATP ed Ernests Gulbis, numero 2 del seeding nonché 13esimo nel ranking mondiale.

Kei Nishikori, alla sua quarta apparizione a Kuala Lumpur, si è reso protagonista di una strepitosa annata tennistica (indubbiamente la miglior stagione): due titoli, due finali e un record personale di 40 vittorie e 10 sconfitte. Il numero 8 potrebbe diventare il primo giocatore asiatico a qualificarsi per le Barclays ATP World Tour Finals. .

Ernest Gulbis debutta a Kuala Lumpur. Anche per il lettone questa è senz’altro la miglior stagione della sua carriera. Per Ernest 2 i titoli nel 2014 a Marsiglia e Nizza che gli hanno garantito l’entrata in top 10 a giugno dopo il grandissimo traguardo della semifinale al Roland Garros. Il record di vittorie/sconfitte è di 36-16. Gulbis è 13 ° nella Race Emirates ATP per Londra, ed è sulla buona strada per finire nella Top 20 della classifica ATP per la prima volta (il suo best ranking di fine anno è stata la 24esima posizione nel 2010 e nel 2013.

-Allo Shenzhen Open (Shenzhen, Cina) il seeding è guidato da David Ferrer e dalla wild card Andy Murray, che si è qualificato per le Barclays ATP World Tour Finals da 6 anni consecutivi (2008-’13).

David Ferrer nel mese di febbraio ha conquistato il suo terzo titolo consecutivo a Buenos Aires (contro  Fognini), il 21 ° della sua carriera. Lo spagnolo ha vinto almeno un titolo ogni anno dal 2010, un ruolino di marcia impressionate. Il 32enne di Valencia sta cercando di qualificarsi per le Barclays ATP World Tour Finals per il quinto anno consecutivo (sesto assoluto).

Andy Murray sta tentando di finire la stagione tra i primi 8 e guadagnare un posto nella Barclays ATP World Tour Finals per la settima volta. Murray (qualificato, ma non ha giocato nel 2013 a causa di infortunio) entra a Shenzhen con un record di 38-15. I suoi migliori risultati sono arrivati ​​in semifinale a Acapulco e al Roland Garros.

Di seguito riportiamo la classifica race attuale, con i primi 15 posti:

1 Novak Djokovic – Q 8,150 No
2 Roger Federer – Q 7,020 No
3 Rafael Nadal – Q 6,645 No
4 Stan Wawrinka 4,795 No
5 Marin Cilic 3,935 No
6 Kei Nishikori 3,675 Kuala Lumpur
7 David Ferrer 3,535 Shenzhen
8 Tomas Berdych 3,510 No
9 Milos Raonic 3,440 No
10 Grigor Dimitrov 3,335 No
11 Andy Murray 3,155 Shenzhen
12 Jo-Wilfried Tsonga 2,650 No
13 Ernests Gulbis 2,400 Kuala Lumpur
14 Roberto Bautista Agut 1,800 No
15 Fabio Fognini 1,770 No

 

Si può  notare com,e Stanislas Wawrinka a parte, non ci sia ancora un giocatore con la certezza reale di partecipare al Master di Londra. Sono infatti poco più di 800 i punti che dividono Marin Cilic, attuale numero 5 del ranking, da Andy Murray, scivolato all’11esima posizione e le prossime settimane di tornei mettono in palio più di tremila punti. Una cosa è certa: la classifica subirà delle variazioni e tutto può succedere. Ai posteri l’ardua sentenza.


Nessun Commento per “ATP FINALS, FRA CERTI ED INCERTI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.