BARLETTA: AVANTI BEDENE, ROSOL E DUE ITALIANI

La testa di serie numero 2, la wild card ceca, Giannessi e Cecchinato ai quarti di finale. Il Challenger di Barletta entra nel vivo

TENNIS – Settimana di Pasqua sotto il sole della Puglia, per quel che riguarda il circuito Challenger. La racchetta degli uomini è impegnata a Barletta e, al giro di boa, completano la griglia dei quarti di finale dell’Open Città della Disfida. Sulla terra rossa del Circolo Tennis Hugo Simmen, il programma del giovedì qualifica due italiani, la testa di serie numero 2 Aljaz Bedene e la wild card dell’ultima ora Lukas Rosol.

La truppa azzurra festeggia l’approdo tra i primi otto di Marco Cecchinato e Alessandro Giannessi. Il tennista palermitano vince il primo match di giornata contro il serbo Krajinovic: battaglia che si conclude al terzo, il balcanico va in vantaggio ma subisce rimonta e sconfitta. Finisce 4-6 6-3 6-4 per il siciliano. Più comoda, invece, la sfida dello spezzino, che si aggiudica l’altro confronto Italia-Serbia contro Milojevic: in questo caso, però, il 6-1 6-3 finale costringe il pubblico barlettano a meno patemi.

Negli altri due incontri del singolare, spicca il successo di Bedene, campione nel 2011 e nel 2012. Il britannico, all’epoca sloveno, è l’unico ad aver vinto più di una volta nelle diciassette precedenti edizioni di Barletta. La corsa verso il tris passa dal match contro l’unica nota negativa di giornata: Matteo Donati esce di scena contro la seconda forza del main draw. Il piemontese cede 6-3 il primo set, poi arriva al tie-break del secondo ed esce sconfitto con il risultato di 7-5. Chiude la tabella di marcia il successo di Rosol, che porta a casa l’ottavo di finale contro lo spagnolo Lopez-Perez. Bastano due set al ceco, che vince 6-3 6-4 e si conferma nelle vesti di mina vagante del fine settimana.

Domani si torna in campo per i quarti di finale. Si parte alle 12:30 con Cecchinato-Bedene, con gli spalti divisi tra tifo azzurro e affetto per il bi-campione degli anni scorsi. Tocca poi al numero uno del seeding Gastao Elias, atteso dal match contro il belga Coppejans. Rosol-Giannessi è la terza sfida in programma, prima del quarto ed ultimo incontro tra l’altro azzurro qualificatosi ieri, Lorenzo Giustino, e lo scomodo outsider tedesco Marterer.


Nessun Commento per “BARLETTA: AVANTI BEDENE, ROSOL E DUE ITALIANI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.