BARTOLI: “I DOPPISTI GUADAGNANO TROPPO”

L’ex campionessa di Wimbledon ritiene che i doppisti guadagnino troppo e preferirebbe destinare più soldi ai qualificati
venerdì, 29 Maggio 2020

Tennis. I giocatori di seconda fascia sono i più colpiti dall’emergenza Coronavirus, che ha obbligato l’ATP e la WTA a sospendere il tennis professionistico almeno fino al 30 luglio. L’ex campionessa Wimbledon Marion Bartoli ha espresso la sua idea su questo argomento, togliendosi anche qualche sassolino dalla scarpa.

“Lo so che non mi farò delle amicizie, ma penso che dobbiamo dirlo: non capisco tutte queste competizioni in doppio durante tutto l’anno. 

Capisco durante gli Slam e le Olimpiadi perché il doppio fan parte della storia del tennis (ma) sono stata ad alcuni tornei con la mia giocatrice e vedo questi giocatori di doppio che hanno un team, fino anche a sei persone con loro.

Quando ero una tennista di singolare non potevamo permetterci di pagare sei persone per viaggiare con noi a tempo pieno. 

Loro possono permettersi di pagare sei persone e giocano solo in doppio!” – ha spiegato la francese a Tennis Majors.

“Perché non dare un po’ di quei soldi ai qualificati, o a qualcuno che gioca solo Challenger? Io la cosa non la capisco, perché in doppio non fai lo stesso sforzo di un singolarista.

Non ti alleni altrettanto… continuano, settimana dopo settimana, a ottenere quei soldi.

Non so se si dovrebbe fermare completamente il doppio, ma una soluzione sarebbe dargli meno soldi e dare quei soldi ai qualificati e ad altri“ – ha aggiunto.


Nessun Commento per “BARTOLI: "I DOPPISTI GUADAGNANO TROPPO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.