IMPRESA NISHIKORI: DJOKOVIC K.O.

Grande sorpresa nella prima semifinale del ‘500’ di Basilea, che ha promosso all’ultimo atto il giapponese, a segno su uno spento ‘Nole’. Domani la sfida con Federer. Finale Granollers-Monaco a Valencia
sabato, 5 Novembre 2011

Basilea (Svizzera). Grande sorpresa nella prima semifinale del torneo di Basilea. Fra lo stupore generale, infatti, il giapponese Kei Nishikori ha strapazzato il numero uno del mondo Novak Djokovic, sconfitto in rimonta con il punteggio di 2-6 7-6 6-0, dopo 2 ore e 16 minuti di gioco. Apparso scarico e poco motivato, il serbo (che già aveva palesato una condizione non ottimale in due delle tre precedenti sfide) ha retto il confronto solo per un set e mezzo, salvo poi cedere di schianto nel parziale decisivo, probabilmente frenato anche da un fastidio al braccio destro, massaggiato dal fisioterapista sul finire della prima partita. Il tennista nipponico, autore di un match egregio per quasi due set, diventa così il secondo giocatore in grado quest’anno di superare sul campo il serbo, aggiungendosi a Roger Federer (che lo battè nella semifinale dei French Open). Il suo già splendido finale di stagione, che l’ha visto arrivare in semifinale sia a Kuala Lumpur che nel ‘1000’ di Shanghai, si arrichisce quindi di uno scalpo di livello assoluto, di gran lunga il più importante della sua giovane carriera.

Novak sfiora ripetutamente il successo. Dopo aver ceduto malamente una prima frazione che l’ha visto in totale balìa del numero uno del mondo, il tennista del Paese del Sol Levante si è ripreso nel secondo parziale, arrivando anche a condurre per 4-2. Non è bastato, in quanto Novak ha pareggiato i conti, e successivamente è anche arrivato varie volte a due punti dal match (sul 5-4 e sul 6-5). Ma il giapponese si è sempre salvato, ed è poi riuscito a beffarlo nel tie-break, iniziato in rincorsa ma chiuso per 7 punti a 4. L’esito della seconda frazione ha caricato Kei, mentre ha di fatto spezzato le gambe a ‘Nole’, visibilmente sceso di livello, e apparso stanco e poco lucido. Tant’è che Nishikori è diventato assoluto padrone del campo, e in circa venti minuti ha completato la rimonta, dominando il numero uno del mondo con un 6-0 che lascia poco spazio a ulteriori commenti.

Domani la sfida con Federer. Per il ventunenne nipponico, che con i 300 punti ‘svizzeri’ irromperà prepotentemente nei primi 30 del mondo (siglando quindi un nuovo best ranking), quella di domani si tratterà della terza finale in carriera nel circuito maggiore, dopo il successo di Delray Beach (2008) e la sconfitta subìta in primavera sulla terre verde di Houston. La prima in un Atp 500. A contendergli il titolo ci sarà il padrone di casa Roger Federer, a segno oggi con il punteggio di 7-6 6-2 nel derby svizzero con Stanislas Wawrinka. In ambedue i set Roger si è subito avvantaggiato di un break, scappando rapidamente sul 4-1, ma se nel primo si è lasciato riagganciare (pagando a caro prezzo l’unica occasione concessa) prima di chiudere per 7-5 al tie-break, nel secondo non ha dato scampo al connazionale. Per l’ex numero uno del mondo, a caccia del secondo titolo stagionale, quella di domani sarà l’ottava finale nel torneo di casa (quattro i successi).

Valencia: semifinali al contrario. Sono addirittura terminate entrambe contro pronostico, invece, le semifinali del torneo di Valencia. La prima ha visto lo spagnolo Marcel Granollers aggiungere un’altra preziosa vittoria alla sua splendida settimana. Dopo aver superato Alexandr Dolgopolov, Marin Cilic e Gael Monfils, il tennista di Barcellona si è imposto anche sull’argentino Juan Martin Del Potro, colpito da un problema all’anca (che ne ha limitato gli spostamenti laterali) ed eliminato con il punteggio di 6-4 7-6. Da sottolineare che nel secondo parziale ‘Palito’ è stato prima in vantaggio per 5-2, e poi avanti per 4-1 al tie-break, ma non è riuscito ad allungare la sfida al terzo. Per lui si allontana quindi la qualificazione alle Atp World Tour Finals. Ancor più sorprendente il risultato della seconda, giocata nella sessione serale, che ha premiato l’argentino Juan Monaco, a segno con il punteggio di 7-5 1-6 6-3 sul numero uno del seeding e campione uscente David Ferrer. Lo spagnolo è stato avanti per 5-3 nel primo set prima di venir raggiunto e superato del rivale, cosa avvenuta anche più tardi, quando, dopo aver messo le cose a posto nel secondo ed essersi avvantaggiato di un break nel terzo, David è stato nuovamente vittima della rimonta di ‘Pico’, che ha negato al pubblico una finale tutta spagnola, riedizione di quella del 2010.


1 Commento per “IMPRESA NISHIKORI: DJOKOVIC K.O.”


  1. Mariarosa ha detto:

    Difendo Novak, probabilmente non è ancora in forma o forse più che un problema fisico potrebbe essere un problema psicologico in quanto potrebbe avere timore di sforzarsi troppo per paura di incorrere in nuove problematiche. Coraggio Nole siamo tutti con te.


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DOPPIO DEL POTRO A BASILEA, YOUZHNY VINCE A VALENCIA TENNIS - L'argentino bissa il successo dello scorso anno battendo di nuovo in finale Federer. Lo svizzero esce sconfitto, ma stavolta a testa alta. La matematicità delle Finals non c'è […]
  • GRANOLLERS PADRONE DI VALENCIA Lo spagnolo ha completato la sua settimana magica superando Juan Monaco al tie-break del terzo set, e conquistando così il terzo titolo in carriera, il secondo del 2011. Per lui, domani, […]
  • FEDERER VEDE IL SESTO ALLORO CASALINGO Battendo senza difficoltà il francese Paul Henri Mathieu, Roger ha raggiunto la nona finale in carriera nella sua Basilea, dove domani andrà a caccia del sesto successo. Sulla sua strada […]
  • FERRER DOMA STARACE Potito gioca un buon match contro Ferrer, ma non basta e lo spagnolo si impone per 7-5 6-4. Soderling schianta Monfils in appena 53 minuti; in "semi" anche Granollers e Simon
  • FEDERER DOMA BECKER A Basilea lo svizzero, cinque volte campione dell'evento, supera il primo turno su B.Becker. Avanti anche Benneteau e Kubot. A Valencia Fognini lotta ma cede in tre set a Isner. Hewitt […]
  • ROGER RE DI BASILEA All'ottava finale nel torneo di casa, Roger Federer ottiene il suo quinto successo negli ultimi sei anni. Dominato in finale il giapponese Kei Nishikori (6-1 6-3). E' il secondo titolo […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.