BAUTISTA-AGUT TRIONFA A ORBETELLO

Orbetello. Davanti agli spalti gremiti lo spagnolo supera facilmente Dusan Lajovic e si aggiudica il Trofeo Stefano Bellaveglia. 63 61 il risultato finale. Grande esultanza di Bautista-Agut
domenica, 29 Luglio 2012

Roberto Bautista-Agut trionfa al challenger di Orbetello. La testa di serie numero 1 del tabellone non tradisce le aspettative e porta a casa un torneo che da subito è sembrato alla sua portata.

A farne le spese il giovane talento Dusan Lajovic, che si è dovuto arrendere dopo appena un ora e tredici minuti. Un tempo in cui il serbo non è mai riuscito a impensierire il suo avversario. 63 61 il risultato finale di una partita che non ha mai avuto storia, dove lo spagnolo ha da subito imposto il suo gioco andando sul 30 in pochi minuti, anche aiutato dal nastro che gli ha spianato la strada per il primo set.

Stessa storia nella seconda partita. Subito break e set in salita per il serbo, che sembrava la brutta copia di quel giocatore che tanto aveva impressionato durante tutta la settimana. Rimane comunque per il giovane ventiduenne la soddisfazione di essere arrivato alla finale dopo aver passato il turno di qualificazione, elemento che può aver giocato un ruolo importante anche a livello di tenuta fisica durante il match.

Il vento all’inizio ha condizionato l’incontro di entrambi, ma la maggiore esperienza dello spagnolo ha fatto la differenza e gli ha permesso di alzare il trofeo senza troppa fatica. E’ il secondo spagnolo che trionfa ad Orbetello, dopo la bella vittoria di Pablo Andujar, vincitore dell’edizione 2010.

Durante la premiazione, presieduta come di consueto dal presidente onorario Giuliano Amato e dal presidente Aurelio Regina, i giocatori hanno ringraziato il pubblico, che come sempre succede in queste occasioni ha affollato le tribune del campo centrale “Enzo Bastogi” tanto da far registrare il tutto esaurito.

Primo a prendere il microfono è il serbo Dusan Lajovic, il quale ha affermato di aver molto apprezzato l’organizzazione del circolo lagunare, nonchè il gioco del suo avversario “Una bella partita, sarebbe stato difficile vincere contro Bautista-Agut. Il mio obiettivo rimane comunque quello di entrare tra i primi 1oo del ranking Atp”.

Della stessa opinione il campione spagnolo alla fine del match: “Devo complimentarmi con Lajovic per il suo bel gioco, è stata veramente dura batterlo”. L’iberico spende inoltre elogi all’organizzazione: “Grazie in particolar modo ai giovanissimi raccattapalle e al mio allenatore, che in questo momento di gioia ho perso di vista tra gli spettatori, e all’organizzazione che, nonostante il montepremi dimezzato rispetto allo scorso anno, ha dimostrato grande impegno”.

Impegno che si è assunto anche il presidente onorario del Ct Orbetello nel voler far proseguire ancora questa tradizione neglia anni a venire. “La spending review ha colpito anche il circolo orbetellano – ha affermato quest’ultimo – ma dobbiamo accontentarci perchè, nonostante il taglio del montepremi, rimane una tra le manifestazioni dalla migliore riuscita in questo paese e una delle poche, se non l’unica, a conservare il suo carattere gratuito”.


Nessun Commento per “BAUTISTA-AGUT TRIONFA A ORBETELLO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • IL CAMPIONE E LA PALLINA Orbetello. Il golden boy Gianni Rivera arriva al Challenger Bellaveglia e ci parla di tennis, olimpiadi e giovani
  • VIOLA DI CLASSE Orbetello. Matteo Viola batte agevolmente Pedro Sousa e oggi affronterà il qualificato Lajovic: Contro di lui tre vittorie e zero sconfitte.
  • ORBETELLO: SARÁ SPAGNA CONTRO SERBIA Il solido Roberto Bautista-Agut sfiderà il giovane talento Dusan Lajovic nella finale del Challenger toscano di Orbetello
  • COPA CLARO, GIORNATACCIA PER GLI ITALIANI TENNIS - Bolelli cede in tre set a Leonardo Mayer, Volandri perde da Kuznetsov ed il povero Lorenzi non può nulla contro Wawrinka. Nettamente meglio gli spagnoli, con Robredo e Gimeno-Traver
  • AMBURGO: FERRER E KOHLSCHREIBER MATTATORI Fasi conclusive dell'Hamburg Masters in terra tedesca, nei quarti di finale sono presenti il tedesco Kohlschreiber e lo spagnolo Ferrer
  • SPAGNA IN SERIE B, SI SALVA LA SERBIA Play off di Coppia Davis: clamorosa retrocessione della Spagna, battuta dal Brasile. Si salvano l'Argentina e, grazie a Cilic, la Croazia. Già ok Australia e Stati Uniti. Nella mattinata […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.