BECKER: “DJOKOVIC SI SENTE INFERIORE A NADAL E MURRAY”

TENNIS - Boris Becker, che è stato appena nominato capo allenatore di Novak Djokovic, rivela alla BBC che il serbo non è del tutto soddisfatto della stagione appena conclusa e che mira a guadagnare terreno sui rivali Rafael Nadal ed Andy Murray.

Tennis. Secondo Boris Becker, suo nuovo capo allenatore, il n°2 del mondo Novak Djokovic si sente inferiore rispetto i suoi rivali più vicini Rafa Nadal e Andy Murray e vuole riscattare una stagione che non è stata all’altezza delle sue aspettative.

“Ha subìto un paio di brutte sconfitte quest’anno, in finali e semifinali”, ha detto Becker alla BBC Radio 5 Live. E’ un vincente e vuole vincere disperatamente. Con il fatto che Nadal abbia ripreso il n°1 in classifica e che Murray stia guadagnando terreno, si è sentito un po’ indietro. Stiamo parlando di livelli molto alti, stiamo parlando di quel cinque o dieci per cento che forse è mancato per una qualche ragione. È rimasto davvero molto impressionato dal livello del rapporto di Murray con Lendl e del ritorno di Nadal e ha sentito di aver bisogno di qualcuno nel suo angolo che aveva già fatto quello che lui sta cercando di fare.”

Becker, sei volte vincitore di un Grande Slam, ha rivelato che Djokovic lo ha contattato durante il torneo di Pechino ad Ottobre. L serbo ha superato da imbattuto la stagione autunnale, mettendo a segno due vittorie contro Nadal, che lo aveva battuto al Roland Garros e agli US Open.

“Sono rimasto sorpreso”, ha detto l’ex numero 1 Becker, che non è mai stato un allenatore a tempo pieno, ma ha fatto da consulente a Tommy Haas, Nicolas Kiefer e Florian Mayer. “Non mi aspettavo quella telefonata, ma ho avuto l’onore che fosse un buon giocatore a chiamarmi per chiedere i miei servizi. Ho detto: ‘Voglio conoscerti a Montecarlo, parliamone e vediamo quanto lo vuoi, quanto il fuoco sta bruciando dentro di te, quanto è rimasto e vediamo cosa posso mettere in tavola.’ Abbiamo passato un ottimo giorno e mezzo a Montecarlo, abbiamo chiacchierato di tutto e poi siamo rimasti in contatto nelle settimane successive. Ogni volta che giocava un torneo parlavo al suo agente di alcune delle cose che vorrei cambiare in lui, alcune strategie che vorrei lui cambiasse. Ma abbiamo continuato in sordina, perché la notizia sarebbe stata abbastanza grossa”.

Quando la news è stata resa pubblica, Becker e Djokovic hanno iniziato a lavorare insieme su di un campo di allenamento in Spagna. Il nuovo allenatore si è impegnato a seguire il serbo in 12 tornei della prossima stagione e presenzierà ad un torneo d’esibizione ad Abu Dhabi il 27 Dicembre al fianco di Djokovic: “Ho fatto il commentatore tv per un lungo periodo di tempo… Mi sento di conoscere il gioco ancora di più. Djokovic deve avermi sentito commentare e deve aver voluto la mia opinione”, ha detto infine Becker.


Nessun Commento per “BECKER: “DJOKOVIC SI SENTE INFERIORE A NADAL E MURRAY””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.