BECKER: “IL TENNIS DEVE RESTARE ANCORATO ALLE SUE RADICI”

L’ex numero 1 del mondo ritiene che il tennis debba stare attento a non snaturare le proprie radici

Tennis. In occasione degli ultimi Australian Open, Boris Becker ha parlato alla stampa in qualità di opinionista per Eurosport. L’ex numero 1 del mondo è stato il capitano della Germania nella prima edizione dell’ATP Cup, un’esperienza che ha apprezzato in ogni sua sfaccettatura.

“Mi piace, e mi è piaciuto molto il fatto del supporto degli allenatori e della squadra durante le partite. Penso sia stato buono per la televisione.

Mi piace il format e la rotazione delle sedi. […] L’unica cosa che cambierei è lo scheduling” – ha spiegato l’ex campione tedesco.

La successiva domanda ha riguardato l’appeal dei Next Gen, che non godono della stessa considerazione dei Big 3 da parte del grande pubblico. Secondo Becker, esistono dei fattori ben precisi che consentono di dare una spiegazione.

Il problema è un qualcosa che non riguarda il tennis, quanto la società. Oggi siamo in una società dominata dai social media e non penso che il tennis debba cambiare il suo formato dei 5 set. Partite come Medvedev contro Nadal sono talmente spettacolari che la durata non conta.

Senza contare che cambiando i 5 set si rovinerebbe l’intera storia del tennis fino a questo momento. […] Sono favorevole al tie-break nel quinto set e penso che quello che si gioca qui fino a 10 (in Australia ndr) sia il miglior tipo di tie-break decisivo“.


Nessun Commento per “BECKER: "IL TENNIS DEVE RESTARE ANCORATO ALLE SUE RADICI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.