BECKER STRIZZA L’OCCHIO A ZVEREV?

Secondo Jens Huber il rapporto tra Novak Djokovic e Boris Becker potrebbe essere agli sgoccioli. Un nuovo futuro con Alexander Zverev per il tedesco?
mercoledì, 9 Novembre 2016

TENNIS – Il rapporto tra Novak Djokovic e Boris Becker potrebbe essere agli sgoccioli. Il serbo, dopo aver perso la prima posizione mondiale, potrebbe infatti decidere di cambiare aria e di affidarsi a qualcun altro dopo i deludenti risultati degli ultimi mesi. Intoccabile – comunque – l’allenatore di sempre, Marian Vajda. Ad affermarlo è il giornalista Jens Huber, convinto che l’ex numero uno tedesco abbia a sua volta voltato pagina. Segnali di allontanamento, comunque, non ce ne sono ancora stati. Il serbo – dopo il successo a Parigi – ha confessato di aver pagato mentalmente tutti i successi degli ultimi due anni. “Ma ho ancora fame” – ha affermato.

I media tedeschi continuano però a speculare – anche se di fatto la collaborazione è ancora attiva – e a spingere nella direzione del piccolo Alexander Zverev. Con la Germania, che ha di nuovo nelle mani un potenziale numero uno, una collaborazione tra i due non potrebbe che rendere felici tutti gli appassionati e gli addetti ai lavori. E una collaborazione, che potrebbe diventare storica e creare dei precedenti, non farebbe male nemmeno al tennis.

E con Jimmy Connors che chiama Nick Kyrgios, una partnership tra Zverev e Becker potrebbe anche aprire – forse in maniera ancora più decisiva – alla moda creata proprio dai due signori che oggi occupano le prime due posizioni del ranking, Andy Murray e Novak Djokovic.


Nessun Commento per “BECKER STRIZZA L'OCCHIO A ZVEREV?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.