BELGIO, COMBINE NEL TENNIS: IN 13 ARRESTATI

In Belgio ben 13 arresti per combine fra Challenger e Futures

Tennis. Un nuovo scandalo nel mondo del tennis, che proviene in particolare dal Belgio. Si tratta di ben 13 arresti, l’Europol parla precisamente di “un’organizzazione criminale armeno-belga” specializzata proprio nella manipolazione di partite nel ramo tennistico.

Tutti gli accusati sono giocatori che frequentano assiduamente ed esclusivamente il circuito dei tornei minori, dunque Futures e Challenger. I procurati affermano e precisano che “gli indagati presentano quasi tutti lo stesso profilo (senza reddito, senza lavoro, insolventi, ecc.) e avrebbero usato il denaro messo a loro disposizione per scommettere su partite all’estero di circuiti minori, per i quali i guadagni non sono molto alti (da 5.000 a 15.000 dollari)”.

Nella nota ufficiale si specifica che “generalmente non sono ripresi da telecamere e in questo modo i giocatori sono più facilmente corruttibili“.


Nessun Commento per “BELGIO, COMBINE NEL TENNIS: IN 13 ARRESTATI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Novembre 2018

  • Naomi incanta. Di cognome fa Osaka, esattamente come la città che le ha dato i natali, ed è un riuscitissimo incrocio di razze dato che la madre è giapponese e il padre haitiano. I fans e gli sponsor impazziscono per lei, che ormai naviga stabilmente tra le top-five.
  • La Davis che verrà. In attesa dell'atto finale della Coppa 2018 tra Francia e Croazia, vi raccontiamo tutti i cambiamenti che il prossimo anno rivoluzioneranno il torneo a squadre più prestigioso del tennis.
  • Attenti a quell'aussie! Si chiama John Millman e finché non ha battuto Roger Federer sul palcoscenico degli US Open era sconosciuto ai più. Il 29enne di Brisbane è infatti sbocciato in ritardo a causa di una lunga serie di infortuni.