BENNETEAU FA L’IMPRESA, FEDERER È FUORI

TENNIS - Gran partita del francese che estromette in questo modo il campione uscente di Rotterdam. Prosegue invece il cammino di Del Potro che regola in due set Nieminem approdando alle semifinali
venerdì, 15 Febbraio 2013

Tennis. Rotterdam (Olanda). Giornata di quarti oggi nei paesi bassi e la posta in palio sale in modo tangibile. Molte partite interessanti si sono alternate sul campo centrale. Spiccano i match che hanno visto protagonisti Marcos Baghdatis e Grigor Dimitrov da una parte, ed il campione uscente Roger Federer e Julien Bennetau dall’altra. Per Juan Martin Del Potro l’impegno forse più soft del programma contro Jarkko Nieminem, mentre l’incontro tra Gilles Simon e Martin Klizan è tutto da scoprire. Andiamo a vedere chi tra questi si è guadagnato le semifinali della 40a edizione del ABN AMRO World Tennis Tournament.

Brutta tegola per Roger Federer. Julien Benneteau, imponendosi 6-3 7-5, gli nega la possibilità di lottare per mettere a segno la tripletta qui a Rotterdam. Il francese numero 39 del ranking mette a segno una vittoria di qualità e spessore contro l’amico e rivale elvetico, la numero due in carriera contro l’ex numero uno del mondo.  Si era già accennato che gli scontri tra i due sono spesso stati di pregevole fattura, indimenticata a tal proposito la vittoria di Federer all’ultima edizione di Wimbledon maturata in cinque set dopo che fu vicino più volte alla sconfitta. Questa sera però king Roger ha dovuto capitolare in un match rivelatosi per lui fin da subito in salita,  breakkato dall’avversario che si porta 2-0. Immediata però la sua risposta, un doppio fallo del francese gli consente infatti di parggiare i conti. Il transalpino è stato bravo a mantenere alta la concentrazione e restare attaccato al match approfittando della prima occasione utile per effettuare l’allungo decisivo nel settimo game che gli ha consentito di mettere agli atti il primo parziale con il punteggio di 6-3. Ad inizio secondo Benneteau sfrutta l’inerzia del vantaggio innalzandosi subito 4-1 e mettendo una seria ipoteca sul match. A questo punto però lo svizzero riesce scuotersi  e recuperare lo svantaggio arrivando anche ad un passo dall’aggiudicarsi il set con una palla break sul 5-5. La rimonta però non riesce ed è allora il francese a rubare il servizio e chiudere l’incontro raggiungendo la seconda semifinale dell’anno dopo quella di Sydney. Esce invece dal torneo il tennista rosso crociato, non riuscirà a difendere la vittoria dello scorso anno.

C’è poco da fare. Quando ad incontrarsi sono Marcos Baghdatis e Grigor Dimitrov il match promette sempre scintille. Così è stato nella recente semifinale di Brisbane, vinta al terzo dal bulgaro, e nel secondo turno del torneo di Monaco del 2011. L’esito sarebbe stato lo stesso anche al secondo turno di Wimbledon, edizione 2012, se il giovane numero 41 del mondo non avesse dovuto ritirarsi concedendo il primo successo al cipriota nella loro personalissima sfida. Ebbene l’incontro di oggi non è stato senz’altro da meno. Il 21enne di Haskovo ha messo in campo una prestazione figlia di un talento senz’altro cristallino che gli ha concesso di accedere al gruppo dei migliori quattro del tabellone alla sua terza partecipazione al torneo. Maturata in rimonta, come si addice alle vittorie più entusiasmanti e spettacolari, in una gara arricchita da ben due tie break, al primo ed al secondo set, e chiusa con un salto a scavalcare la rete del campo per andare a congratularsi, come di consueto, con l’avversario battuto. Dimitrov impreziosisce in tal modo il suo ruolino di marcia del 2013 il quale annovera già una finale in Australia. Onore naturalmente a Baghdatis artefice comunque di un buon torneo – vittoria per lui sulla testa di serie numero 4 Richard Gasquet al turno precedente. Emblematico, nonchè fondamentale nell’economia della partita, la fine del secondo parziale quando il bulgaro, già sotto di un set, e sul punteggio di 5-6 mette a registro un filotto di 18 punti consecutivi assicurandosi il pareggio. Dopo l’exploit, il terzo set si rivelerà un vero e proprio assedio cui il cipriota dovrà poi arrendersi. 6-7(4) 7-6(0) 6-3 il risultato finale che lancia Dimitrov allo scontro con Juan Martin Del Potro in semifinale.

L’argentino uscito vincente dal match seguente che lo ha opposto a Jarkko Nieminem. La partita si è rivelata però poco combattuta. Il numero 7 del mondo, forte anche di una tradizione che lo ha visto sempre trionfare nei 3 scontri diretti (quattro se si considera anche il Challenger di Biella) contro l’avversario di oggi, si è assicurato le semi a suon di ace (10) mettendo in campo la giusta aggressività la quale gli ha permesso di avere sempre in mano il pallino del gioco. Il finlandese dal canto suo non si è mai reso realmente pericoloso contribuendo a rendere la vita ancor più facile all’avversario di Tandil il quale ha senza dubbio sofferto di più nel turno precedente contro Gulbis. Per lui ora un impegno niente male con il giovane Dimitrov.

Ultimo semifinalista a completare il quadro dei migliori quattro è Gilles Simon che nel serale approfitta del ritiro dell’avversario Martin Klizan costretto a gettare la spugna sul 3-0 del terzo set a favore del francese. Primo parziale appannaggio dello slovacco che riesce a prevalere al tie break a cui segue la riscossa del favorito numero 5 che riequilibra il match chiudendo il secondo 6-3.

Di seguito i risultati di giornata:

ABN AMRO World Tennis Tournament – Quarti di Finale

Grigor Dimitrov d Marcos Baghdatis 6-7 (4) 7-6(0) 6-3

Juan Martin Del Potro [2] d Jarkko Nieminem 6-3 6-4

Julien Benneteau d Roger Federer [1] 6-3 7-5

Gilles Simon [5] d Martin Klizan 6-7(6) 6-3 3-0 Ret.


2 Commenti per “BENNETEAU FA L'IMPRESA, FEDERER È FUORI”


  1. Raffaello Verasani ha detto:

    Errata corrige!

  2. Silvia ha detto:

    Raffaello, Fed e’ partito malissimo e il break era a favore di JB. JB Sul 2-0 per lui gli ha restituito il break con due doppi falli.


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • DEL POTRO E FEDERER AVANTI SENZA PAURA TENNIS - Avanzano ai quarti i favoriti numero uno e due di Rotterdam. Mentre Federer ha ben pochi problemi a domare De Bakker, Del Potro deve faticare un pochino in più per far capitolare […]
  • FEDERER, IL DEBUTTO È OK. SEPPI E VIOLA A CASA TENNIS - Nessun problema per il campione in carica atteso oggi dal morbido impegno con Grega Zemlja. Male Seppi eliminato dal qualificato Bachinger. Viola non può nulla contro Simon
  • ROTTERDAM, TROPPO DEL POTRO PER DIMITROV Tennis- Nella prima semifinale di giornata - che vedeva Del Potro(2) opposto a Dimitrov -, ad avere la peggio è stato il tennista bulgaro, incapace di trovare le chiavi tattiche per […]
  • ESORDIO TRANQUILLO PER DEL POTRO A ROTTERDAM TENNIS - Delpo senza problemi contro Gael Monfils. Bene De Bakker che mantiene alta la bandiera olandese in patria. Vince anche Gulbis
  • VIOLA VINCENTE SU GRANOLLERS A ROTTERDAM TENNIS - Vittoria convincente del tennista italiano al primo turno di Rotterdam contro Marcel Granollers. Vince anche Simon. Male il polacco Janowicz
  • ATP BRISBANE, MURRAY VINCE MA NON CONVINCE Andy Murray stacca il pass per le semi-finali del Brisbane International, ma senza strafare (6-4 7-6(3) il risultato finale). La notte australiana regala un lasciapassare anche a […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.