BENOIT PAIRE: “PERCHE’ A SAN PAOLO? PER BERE TUTTO IL POSSIBILE”

Il solito istrionico Benoit Paire, che in un'intervista spiega la "motivazione" che lo ha spingo a partecipare all'Atp di San Paolo
martedì, 23 Febbraio 2016

Tennis. Per chi segue attentamente le vicende del folle Benoite Paire, sa bene che abbiamo a che fare con un personaggio totalmente fuori dalle righe, sia dentro che fuori dal campo. Anche per questo, soprattutto in un’era di pochi tennisti attraenti a livello mediatico, il francese cattura l’interesse ed il compiacimento della maggior parte dei fans.

Il suo torneo, questa settimana, sarà quello di San Paolo, dove ha ricevuto una wild card: un Atp 250, scelta singolare vista la contemporanea presenza del ben più prestigioso torneo di Dubai, categoria 500. In Brasile difatti è il n.1 del seeding, grande favorito alla vittoria finale: conoscendolo, proprio per questo difficilmente trionferà.

Ecco le sue parole riguardo la strana scelta, per un n.20 del mondo: “La spiaggia, vacanza, tutte le bevande alcoliche possibili (ride). Non c’è la spiaggia a San Paolo? Andrò in piscina! Comunque sono testa di serie numero uno e ho buone chance. Non mi aspetto di fare miracoli, ma vado lì a dare il massimo. Dopo San Paolo tornerò a casa. Poi ci sarà Indian Wells, Miami, Houston e Monte Carlo”.

Non è un mistero la vita sregolata di Paire, fuori dai campi: ha infatti candidamente ammesso l’assidua frequentazione di fast food ed il consumo di bevande gassate. Non proprio l’alimentazione più adatta per uno sportivo, specialmente se di alti livelli.

Il ragazzo di Avignone ha giocato nelle ultime settimane a Rotterdam e Marsiglia: dopo una brutta e prematura eliminazione in Olanda per mano di Dodig, un’ottima performance in Francia dove ha battuto Wawrinka ai quarti, prima di arrendersi a Cilic. Non uno straordinario inizio di stagione per il gigante transalpino, soprattutto per essere stato eliminato al primo turno a Melbourne per mano del n.328 americano Rubin.

 


Nessun Commento per “BENOIT PAIRE: "PERCHE' A SAN PAOLO? PER BERE TUTTO IL POSSIBILE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.