BERRETTINI, ATP FINALS: “FEDERER IL PIU’ FORTE”

Il giovane tennista romano identifica l'avversario più forte del girone nelle Atp Finals

Una prima volta che non scorderà mai, anche perché, il girone è di quelli infernali. Federer, Djokovic e Thiem con il nostro Berrettini: sognare la qualificazione sembra utopistico, ma già esserci è qualcosa di incredibile per il 23enne romano. Matteo identifica in Roger l’avversario più ostico da affrontare.

“Usa così tante variazioni, che mentre ci giochi ti viene voglia di fermarti a guardarlo per capire, e coglierne i segreti. Fa sempre una giocata diversa dall’altra e sono tutte difficili da intuire. La conclusione è ovvia, non ti permette di capire come fargli male. Nadal, invece, ti fa sentire parecchio la sua presenza in campo, i suoi gesti imperiosi, le occhiate, l’agonismo… Non è ansia, ma tensione per un match importante. E lui te la porta a mille”.

Sul momento d’oro del tennis italiano afferma: So che c’è grande attesa su Sinner, ma io sto poco in Italia, così è difficile che me ne renda conto di persona, ma intuisco che l’interesse sia alto, soprattutto adesso. Questo mi dà tantissima energia e non mi mette assolutamente pressione. Mi carica. Il movimento è di fronte a un nuovo inizio. Lavorare molto restando umili. Anche Jannik mi sembra su questa linea. Credo sia fortissimo, io alla sua età nemmeno avevo punti ATP. Ma è giovane e non gli va messa troppa pressione”.

Appuntamento con Djokovic per l’esordio assoluto nelle Atp Finals di Londra.


Nessun Commento per “BERRETTINI, ATP FINALS: "FEDERER IL PIU' FORTE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.