BERRETTINI: “DOVRÒ STARE ATTENTO ALLE MIE CAVIGLIE”

Il numero 1 d’Italia ha confessato di avere una certa debolezza nella zona delle caviglie, che lo hanno spesso tenuto fermo in carriera
lunedì, 25 Maggio 2020

Tennis. Matteo Berrettini ha trascorso il periodo di quarantena in Florida, nella casa della sua fidanzata Ajla Tomljanovic. Il numero 1 d’Italia ha rilasciato una lunga intervista a Repubblica, dove ha ammesso di aver accusato recentemente nuovi problemi alla caviglia.

Ho finalmente stabilito un rapporto sano con la mia debolezza: le caviglie. Dovrò convivere con il lato fragile della mia natura.

E averne cura, perché senza le caviglie, o con caviglie bistrattate, non vai da nessuna parte” – ha dichiarato il giovane romano, la cui presenza a Todi è ancora incerta.

Avrei preferito stare accanto alla mia famiglia. Ma se fossi rimasto in Europa (Matteo vive a Montecarlo, ndr) sarei rimasto dentro casa senza sorrisi, senza amici. È stato difficile scegliere […] 

In Florida pare onestamente di essere circondati dall’ovatta. A Boca Raton in particolare, con questa sua oggettiva ricchezza che colpisce anche l’occhio, tutti questi condomini ampi.

Forse aiuta anche lo spirito ispanico. Viviamo in un’oasi, possiamo fare tutto, andare a correre, giocare a tennis su un campo privato, allenarsi in giardino. 

Qui il distanziamento sociale è quasi inevitabile, mi verrebbe da dire, c’è talmente tanto spazio.

E le mascherine sono obbligatorie soltanto nei luoghi chiusi (in Italia vale lo stesso, ndr). Quanto a me, ho avuto paura per i nonni…” – ha aggiunto.


Nessun Commento per “BERRETTINI: "DOVRÒ STARE ATTENTO ALLE MIE CAVIGLIE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.