BERRETTINI: “FA MALE VEDERE QUESTI CAMPI VUOTI”

Il numero 1 d’Italia, che esordirà a Roma domani, ha confidato la sua tristezza nel vedere i campi del Foro Italico completamente vuoti
martedì, 15 Settembre 2020

Tennis. Ci si aspetta molto da Matteo Berrettini agli Internazionali BNL d’Italia di Roma. Il tennista capitolino, reduce dagli ottavi agli US Open, farà il suo esordio nella giornata di mercoledì.

“Meglio non aspettarsi troppo, di sicuro è un torneo che mi porterà tensione e stimoli per fare bene: un evento importante, per di più nella mia città, quindi addosso mi sento già tanta adrenalina però è bello sentirla, mi mancava questo feeling”, ha dichiarato il n.1 d’Italia e n.8 del mondo in conferenza stampa. 

“Mi riprometto di pensare a una partita alla volta e un punto alla volta, anche se non nascondo che il mio obiettivo è fare bene negli Slam e nei Masters 1000 e questo è appunto un torneo di quella categoria.

Per cui intendo lottare punto su punto con l’intenzione di dare il massimo e andare più avanti possibile”. 

Ormai da alcuni giorni Berrettini si sta allenando sui campi del Foro Italico per adattarsi al meglio alle condizioni di gioco. 

“Ogni giorno mi sto sentendo sempre meglio, non era semplice la transizione da cemento a terra arrivando qui direttamente da New York, senza trascurare il jet lag”, ha sottolineato Berrettini.

Giocare a porte chiuse mi dispiace tanto, non sono le condizioni ideali, è molto frustrante per me che sono di Roma non poter nemmeno vedere la mia famiglia”, ha aggiunto Matteo. 

“Bisogna solo cercare di adattarsi nella speranza di far passare prima possibile questo brutto periodo per poi tornare a competere con il pubblico il prossimo anno. 

Devo riconoscere che dal punto di vista sentimentale mi fa male vedere questi campi vuoti e non poter competere con il sostegno del mio pubblico, se ripenso ai match giocati in questo luogo speciale mi vengono i brividi”. 


Nessun Commento per “BERRETTINI: "FA MALE VEDERE QUESTI CAMPI VUOTI"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.