BERRETTINI: “MI SENTO SEMPRE MEGLIO. SINNER PUÒ BATTERE CHIUNQUE”

Il numero 1 d’Italia dichiara di sentirsi sempre meglio con il passare dei turni. Non potevano mancare gli elogi a Sinner
sabato, 24 Aprile 2021

Tennis. Al suo secondo torneo stagionale sulla terra battuta, Matteo Berrettini ha raggiunto le semifinali in quel di Belgrado.

Il numero 1 d’Italia non ha lasciato scampo al padrone di casa Filip Krajinovic guadagnandosi un posto fra i migliori quattro. Ad attenderlo ci sarà la rivelazione Taro Daniel.

Mi sono sentito meglio rispetto al primo giorno e qualche giorno fa. Ho servito bene specialmente nei momenti chiave, sono contento per com’è andato il mio tennis.

Volevo essere molto concentrato, punto dopo punto, perché questo è quel che mi è mancato nel tempo in cui non ho giocato. Cerchiamo di giocare i punti anche in allenamento come fosse una vera partita, ovviamente non è la stessa cosa, però mi sento meglio.

Ho molta fiducia nel servizio sul veloce come sull’erba, sulla terra. So che posso essere preciso, più potente, ed è quello che cerco di fare sulla terra, usare il kick, lo slice.

Mi piace giocare aggressivo, il primo colpo dopo il servizio cerco di giocarlo potente. Oggi è andato bene“ – ha dichiarato Matteo in conferenza stampa.

Non poteva mancare un riferimento a Jannik Sinner: “Sono contento per Jannik. Ci siamo allenati parecchio la scorsa settimana a Montecarlo, avevamo perso tutti e due.

Facevamo allenamenti veramente di alto livello, mi aspettavo che potesse fare molto bene e mi aspettavo anche la sua vittoria oggi contro Rublev, nonostante sulla carta entrasse un pochino sfavorito.

Però Jannik in questo momento ha le armi per battere chiunque in questo momento. Complimenti a lui, ora sicuramente ci sentiremo, bravo.

Secondo me ci aiuterà a migliorare. Nella Race lui è avanti pure di parecchio perché lui ha giocato bene e io ho giocato poco, quindi è abbastanza semplice (sorride) il calcolo. 

Credo che faccia bene a tutti, a lui, a me, a voi che guardate, ai ragazzi che iniziano a giocare e che ci guardano. È un bravissimo ragazzo, s’impegna, ha tanta voglia, quindi gli auguro il meglio.

Io cercherò di fare il meglio per me stesso, non meglio di lui o qualcun altro. Scendo in campo per vincere per me. Credo che la rivalità sportiva sia la cosa più sana e bella che ci possa essere“.


Nessun Commento per “BERRETTINI: "MI SENTO SEMPRE MEGLIO. SINNER PUÒ BATTERE CHIUNQUE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.