BERRETTINI: “NON HO RIMPIANTI, HO DATO TUTTO”

Il tennista romano non ha rimpianti per l’esito della finale di Madrid. Adesso l’attenzione si sposta su Roma
lunedì, 10 Maggio 2021

Tennis. È sfumato sul più bello il sogno di Matteo Berrettini di conquistare il suo primo titolo in carriera a livello 1000.

Il tennista romano si è dovuta arrendere dinnanzi alla rimonta di Alexander Zverev, che si è imposto al termine di una equilibratissima e senza esclusione di colpi.

“Non ho rimpianti, ho dato tutto. Ho parlato con il mio team dopo la finale e ovviamente siamo tristi, e io più di loro, però nel terzo ho avuto solo una palla break su cui lui ha giocato molto bene.

Sono anche riuscito a rispondere a un servizio che andava sopra i 220 all’ora, ma questo è il tennis.

Nel primo set sentivo di non stare giocando il mio miglior tennis, anche se ero sopra di un break, poi ho giocato molto bene all’inizio del secondo ma non sono riuscito a strappargli di nuovo la battuta; nel terzo invece è stata una lotta” – ha dichiarato l’azzurro in conferenza stampa.

“Oggi non ho giocato in maniera straordinaria, anche perché lui non mi ha consentito di farlo, ma ho comunque giocato bene. […] Come dicevo nei giorni scorsi, so di poter giocare a questo livello e di meritare di essere qui.

Quando uso le mie armi nel modo giusto, tutti fanno fatica contro di me, e questo mi fa sentire ottimista per il futuro. […] Si tratta di un risultato importante per il mio livello. 

Sascha ha vinto in due set contro Rafa e Thiem, ma contro di me ha fatto fatica, e questa cosa mi dà sensazioni positive che dovrò utilizzare per costruire buoni risultati anche nei tornei futuri.

In questo momento la sconfitta brucia, ma alla lunga sarà utile” – ha aggiunto il numero 1 d’Italia, attesissimo a Roma questa settimana.


Nessun Commento per “BERRETTINI: "NON HO RIMPIANTI, HO DATO TUTTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.