BERRETTINI RACCONTA LE SUE SENSAZIONI AL RIENTRO

Il tennista romano ha raccontato le sue sensazioni dopo aver battuto Albert Ramos a Cincinnati
mercoledì, 18 Agosto 2021

Tennis. Buona la prima per Matteo Berrettini nel Masters 1000 di Cincinnati.

Il finalista di Wimbledon, alla sua prima uscita ufficiale dopo i Championships, ha battuto in rimonta Albert Ramos Vinolas cogliendo un successo importantissimo.

“La cosa più importante è per me essere qui ed essere nella possibilità di vincere il match. Avevo bisogno di tornare a giocare e farlo nelle migliori condizioni possibili” – ha spiegato l’azzurro in conferenza stampa.

“Dopo Londra ho dovuto prendere dei giorni di stop perché non stavo bene ed ero stanco.

Ho comunque lavorato tantissimo per recuperare e tornare in campo nello swing americano: dopo tre settimane di fisioterapia al mattino ed esercizi di mobilità al pomeriggio, ho ricominciato a colpire la palla e stare in campo soltanto due settimane fa.

Ecco perché avevo bisogno di ascoltare il mio corpo, sentirne le sensazioni e adattarmi al meglio alle condizioni molto umide degli Stati Uniti” – ha aggiunto.

Gli US Open sono dietro l’angolo: “Risultati come questo mi danno fiducia perché mi dicono che sono pronto nuovamente a combattere e perché mostrano ancora una volta come il duro lavoro alla fine paghi sempre. 

Spero di continuare a fare bene durante il torneo per essere pronto al 100% per l’inizio degli US Open, torneo che, inutile girarci troppo intorno, punto a vincere. Non so se ci riuscirò, non so come ci arriverò ma so che l’obiettivo è quello”. 

Un ultimo inevitabile pensiero va alle Olimpiadi saltate: “Giocare le Olimpiadi è il sogno di tutti gli sportivi.

Mi è costato tanto non andare e l’amarezza è ancora tantissima ma era la scelta giusta da fare; era quello che si doveva fare. Il mio pensiero è già a Parigi. Tre anni passano in fretta”.


Nessun Commento per “BERRETTINI RACCONTA LE SUE SENSAZIONI AL RIENTRO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.