BERRETTINI RIPERCORRE LA SUA ASCESA

Il numero 1 d’Italia ha ripercorso nel dettaglio la sua veemente ascesa
lunedì, 3 Gennaio 2022

Tennis. Il 2022 di Matteo Berrettini poteva certamente iniziare meglio, visto che il numero 1 d’Italia è stato sconfitto da Alex de Minaur in ATP Cup.

Intervenuto nell’ultima edizione del podcast ‘Cachemire‘, il finalista di Wimbledon 2021 ha analizzato nel dettaglio il percorso che lo ha condotto fino alla Top 10 del ranking ATP.

“Quando sono troppo tranquillo in campo vuol dire che c’è qualcosa che non va.

Da quando ho 17 anni collaboro con un mental coach per cercare di gestire determinati momenti di tensione, ma quello che dico sempre è che bisogna cercare di conoscersi, perché quando ti succede una cosa per la prima volta sei un pochino invaso da tutte le emozioni, poi la seconda volta dici ‘ah ma questo è già successo, proviamo a fare questo’, poi non è che succede sempre però è già qualcosa” – ha spiegato Matteo.

Berrettini ha un ottimo rapporto con Adriano Panatta: “È famosa la frase di Panatta ‘io non ho mai fatto preparazione fisica’, Io venero Adriano nel senso che è stato uno dei primi che mi ha detto ‘tu servirai a 220km/h’; è uno che di tennis capisce tantissimo, però alla sua epoca non c’era bisogno di farla. 

All’epoca ti allenavi giocando, e un’altra cosa che mi diceva sempre Pietrangeli è che l’assegno che ha ricevuto per il Roland Garros era di tipo 150 dollari, una cosa irrisoria. Quindi ti fa capire che loro non ci vivevano di questo, era diverso”.

L’azzurro ha infine ricordato il suo match contro Roger Federer a Wimbledon: “La volta successiva fu Wimbledon 2019, ottavi, vinsi 5 game in totale, mi sudavano le mani ma ero proprio felice di poter vivere quell’esperienza.

Ho fatto ridere per come ho giocato, ma quella partita mi è servita molto per quelle contro i grandi avversari che ho giocato dopo, ero più pronto.

Bisogna fare degli errori, bisogna prendere le sveglie. Ero contento per come era andata anche se dispiaciuto“.


Nessun Commento per “BERRETTINI RIPERCORRE LA SUA ASCESA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.