BEST RANKING PER THIEM E MANNARINO, VOLA PAIRE

Pochi movimenti al vertice del ranking Atp, mentre fanno un balzo in avanti i tre protagonisti della settimana. Tra gli italiani scende Bolelli, mentre nelle retrovie avanza Donati. È da record il giovanissimo Auger Aliassime

TENNIS – Sono due francesi e un austriaco i protagonisti di questo lunedì tennistico, che come di consueto è dedicato alla pubblicazione dei nuovi ranking settimanali. Mentre in top 20 non si muove praticamente nulla, se si eccettua lo scambio di posizioni tra Feliciano Lopez (18) e John Isner (19), brillano i protagonisti dei tornei di Bastad, Umago e Bogotà.

Dominic Thiem, vincitore del Croatian Open, guadagna due posizioni e si assesta al 24° posto, migliorando il suo precedente best ranking ed avvicinandosi a quella top 20, che molti vaticinavano come obiettivo alla sua portata già da anni. Miglior classifica di sempre anche per il finalista di Bogotà Adrian Mannarino, al quale la buona prestazione colombiana frutta una scalata di sei posti e il nuovo best ranking al numero 27. Due posizioni più avanti, con un guadagno di quattro, per Bernard Tomic, che a Bogotà si è confermato campione, ma ha soltanto sfiorato il miglior piazzamento di sempre, che resta il 24° gradino dell’otto giugno. Comunque, ad uno appena uscito di galera poteva andare decisamente peggio. Mentre fa registrare il best ranking (33) con un +3 anche un altro giovanissimo come Borna Coric, che sale parallelamente a Klizan (+3, numero 34) e Kyrgios (+3, numero 37), il balzo della settimana è quello del campione di Bastad, Benoit Paire, al quale il primo titolo in carriera frutta un +20 e la posizione numero 42 nel ranking Atp, che rimane comunque lontano dal 24° posto, suo best ranking del 2013. Torna in top 50, salendo di otto gradini, anche il portoghese Joao Sousa, finalista a Umago, che si assesta un gradino sotto a Paire. Nelle retrovie della top 100 volano Nikoloz Basilashvili, numero 90 con un miglioramento di 28 posizioni, Tatsuma Ito (n°91, +14) e Alexander Zverev, 98° giocatore al mondo, con un +25 rispetto alla scorsa settimana.

Per qualcuno che sale, c’è, ovviamente, anche qualcuno che scende. Pablo Cuevas non conferma il titolo a Bastad e scende al 31° posto (-6), mentre l’argentino Juan Monaco  perde addirittura 11 gradini assestandosi al 38° posto. Perde 14 posizioni Pablo Andujar, che ferma la sua caduta proprio ai piedi della top 50, al numero 49.

Restano 5 gli italiani in top 100, ma per loro non è stata una settimana da ricordare. Andreas Seppi è sempre il nostro numero uno, ma perde due gradini e ora è 26. Stabile Fabio Fognini al 32° posto, mentre Simone Bolelli cede ben 8 posizioni ed esce dai 70 (è n° 71). +2 per Paolo Lorenzi, numero 83, mentre Marco Cecchinato difende strenuamente il piazzamento nei primi 100, rimanendo stabile al 99° posto. Leggermente meglio nella top 200, con Luca Vanni che guadagna un posto (140), Andrea Arnaboldi che sale di sette caselle (158), incalzato dal sempre più convincente Matteo Donati, ventenne alessandrino al quale il quarto di finale nel challenger di Granby frutta una salita di 13 posizioni, con relativo best ranking al numero 159. Ultimo italiano nella top 200, Filippo Volandri, che scende di due gradini al numero 181.

Sempre nel challenger di Granby, che ha fatto avanzare Donati, si è messo in luce il quattordicenne Felix Auger Aliassime, che dopo essere stato il più giovane giocatore a conquistare punti Atp, nonché il primo  giocatore nato negli anni 2000 ad ottenere una classifica, è diventato, grazie al quarto di finale ottenuto in Canada, anche il più giovane tennista di sempre ad entrare tra i primi 1000 giocatori del mondo. Il giovane tennista originario del Québec è ora numero 749 della classifica mondiale e se il buongiorno di vede dal mattino…


Nessun Commento per “BEST RANKING PER THIEM E MANNARINO, VOLA PAIRE”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ITALIANI IN ATP. CHI SALE E CHI SCENDE Sono cinque i tennisti italiani nella top 100 Atp, uno in più dello scorso anno. Fognini resta numero 1, ma perde una posizione in classifica. Andreas Seppi passa dal n°45 di fine 2014 al […]
  • ROLAND GARROS, FOGNINI: BUONA LA PRIMA Esordio coi fiocchi per il numero 14 del tabellone, che rifila un convincente 64 64 61 al tedesco Beck e si prepara alla sfida del secondo turno contro Bellucci, reduce dalla maratona con […]
  • MONACO, AVANTI BOLELLI E FOGNINI I due azzurri passano al tie-break del secondo set rispettivamente contro Brown e Trinker. Goffin e Thiem prossimi avversari. Buon avvio ad Estoril per Gasquet, riflettori puntati anche su Istanbul
  • RANKING ATP, COLPO RAONIC E BERDYCH Canadese e ceco si piazzano rispettivamente al quarto e quinto posto della classifica mondiale scalzando Nishikori e Nadal, che non usciva dalla top ten da maggio 2005. Bene gli italiani, […]
  • RANKING ATP, SALGONO ANDERSON E TSONGA Invariate le primissime posizioni della classifica. Il sudafricano trae ulteriore beneficio dal successo di Winston-Salem e supera Goffin. Continua la risalita del francese, adesso diciottesimo
  • AO: DJOKOVIC CON WAWRINKA, FEDERER RITROVA RAFA Sorteggiato il tabellone maschile. Il numero uno ritrova il suo carnefice del 2014. Roger e Rafa potrebbero ritrovarsi in semifinale, ma lo svizzero prima potrebbe dover superare Murray ai […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di mAGGIO 2019

  • Serena vede "rosso". Al Foro Italico si è ritirata inaspettatamente per un risentimento al ginocchio, ma "Little Sister" non si arrende e ora punta diritta verso il Roland Garros.
  • Federer torna sulla terra. Anche Roma è rientrata nella programmazione di "King Roger" in vista del French Open. A seguito della sua partecipazione, la Fit ha addirittura aumentato il prezzo dei biglietti!
  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.