BIELLA CHALLENGER. AVANZANO CECCHINATO E TRAVAGLIA

La seconda giornata del Thindown Challenger del centro piemontese, 106mila e 500 euro di montepremi, registra i successi di Marco Cecchinato e Stefano Travaglia. Avanti anche Andrea Mager e il campione uscente Federico Gaio.
martedì, 1 Agosto 2017

Tennis – Ieri era toccato a Pietro Rondoni e Salvatore Caruso accedere al secondo turno del Challenger di Biella. Oggi in tabellone era il turno di Marco Cecchinato e Stefano Travaglia. I due alfieri italiani hanno esordito positivamente sulla terra battuta del Faggi Sport Club di Biella. Il primo, testa di serie numero 1 del tabellone, si è imposto sul connazionale Roberto Marcora, proveniente dalle qualificazioni. Una prova convincente per il tennista siciliano, che si è affermato in due set breccando l’avversario in tre occasioni e perdendo il servizio una sola volta nel secondo parziale. Per lui si profila così il secondo derby consecutivo. Affronterà, infatti, Pietro Rondoni, in gara grazie a una wild card.

Stefano Travaglia, invece, ha dovuto lottare per tre set in un’altra sfida tutta italiana contro Andrea Pellegrino. 7-6, 2-6, 7-5 il punteggio finale in favore della settima testa di serie del torneo che al prossimo turno se la vedrà con il francese Constat Lestiene, giustiziere del napoletano Lorenzo Giustino (7-5. 4-6, 6-4). Avanza anche il brasiliano Joao Souza, 6-4 6-4 sull’ungherese Balasz. Va avanti in due set anche il qualificato Andrea Mager, che batte il semifinalista di Cortina, Matteo Viola, con un perentorio 6-4, 6-3. Ma la truppa tricolore nel tabellone principale del Biella Challenger non si esaurisce qui. Andrea Arnaboldi e Matteo Donati restano infatti in gara. Il primo ha battuto Guido Andreozzi. L’argentino ha dovuto alzare bandiera bianca nel terzo set mentre il match era in sostanziale equilibrio. 6-7, 7-6, 4-3 il punteggio in favore del tennista mancino nato a Milano nel 1987, che al prossimo turno se la giocherà con Andrea Mager. Buona anche la prova di Matteo Donati. Il 22enne di Alessandria ha superato il veterano spagnolo Ruben Ramirez Hidalgo con un roboante doppio 6-2. Accede al turno successivo anche il campione in carica Federico Gaio, che ha battuto in rimonta per 4-6, 6-2, 6-4 il francese Calvin Hemery: prossimo ostacolo per il faentino il brasiliano Joao Souza, sesta testa di serie. Peccato, infine, per Stefano Napolitano. Il padrone di casa, nato a Biella l’11 aprile 1995, ha ceduto per 6-2, 4-6, 6-4 allo spagnolo Roberto Carballes Baena, ottavo favorito del seeding.

Foto: Marco Cecchinato (www.zimbio.com)


Nessun Commento per “BIELLA CHALLENGER. AVANZANO CECCHINATO E TRAVAGLIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.