BINAGHI: “ITALIA-COREA SI GIOCHERA’ A PORTE APERTE”

A Villa Devoto a Cagliari è stata presentata la sfida del 6 e 7 marzo prossimi e il presidente della Federtennis ha voluto esorcizzare la psicosi da Coronavirus
giovedì, 27 Febbraio 2020

TENNIS -E’ stata presentata ufficialmente a Villa Devoto a Cagliari, sede della presidenza della Regione Sardegna, la sfida tra Italia e Corea del Sud che il 6 e 7 marzo prossimi metterà in palio un posto alle Finals 2020 di Davis Cup. Sulla terra rossa del Tennis Club Cagliari il countdown è iniziato e a tenere banco è inevitabilmente la situazione dell’emergenza Coronavirus.

Insieme al presidente della Regione Sardegna Christian Solinas, al sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, a Nicola Pietrangeli, ambasciatore del tennis italiano nel mondo, a Giuseppe Macciotta presidente del Tennis Club Cagliari, a Giovanni Chessa assessore regionale al turismo, e a Giuseppe Fasolino assessore regionale programmazione bilancio, c’era naturalmente anche il presidente della Federtennis Angelo Binaghi, che ha voluto subito chiarire la situazione. ““Siamo stati contattati dal Governo coreano – ha spiegato Binaghi ai microfini – per avere la certezza che faremo entrare in Sardegna i loro giocatori e lo staff. Ci siamo messi in contatto col nostro Governo, il problema è risolto. Prenderemo tutte le precauzioni possibili ovviamente, in questo senso il mare rappresenta una protezione e non un ostacolo. Se avessimo scelto Torino come io volevo inizialmente, avremmo dovuto giocare a porte chiuse. Invece a Cagliari ce la facciamo, ci saranno i nostri tifosi sugli spalti e sarà uno spot per la nostra terra in un momento cosi delicato e problematico. Anche la circostanza che Italia e Corea del Sud siano entrambi Paesi coinvolti – ha proseguito Binaghi – ci dà una mano: i problemi li creano magari i Paesi non coinvolti perché hanno paura poi che gli atleti non possano tornare a casa. Ringrazio il presidente Solinas, la giunta regionale e il sindaco Truzzu che ci hanno creduto. Da sardo sono convinto che sia la strada giusta per far conoscere le bellezze della nostra terra, rilanciare l’economia e dare un futuro migliore ai nostri giovani. Sono contento – ha concluso il presidente della Fit – di tornare in Sardegna, dove abbiamo una lunghissima tradizione positiva sia con la nazionale maschile che femminile. Abbiamo avuto un grande riscontro dalla biglietteria, abbiamo sfiorato il record storico di registrare il tutto esaurito con gli abbonamenti nonostante la situazione del Cornavirus e lo stato di allerta generale, che confidiamo con questa conferenza stampa di aver ridimensionato”.

(Nella foto Angelo Binaghi – www.federtennis.it)


Nessun Commento per “BINAGHI: "ITALIA-COREA SI GIOCHERA' A PORTE APERTE"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.