BINAGHI: «UNA SETTIMANA È TROPPO POCO PER ROMA»

Gli Internazionali di Roma meritano il raddoppio e l'etichetta Masters 1000 sta stretta al torneo. Solo nel 2017 sapremo se verrà accolta la richiesta

Roma 8 aprile 2015. Forte di un indiscutibile successo, segnato da un costante crescendo rossiniano, Angelo Binaghi Presidente della Federtennis, torna a parlare della durata degli Internazionali d’Italia di tennis: «L’etichetta Masters 1000 sta stretta al torneo. Stiamo lavorando con l’Atp per avere un numero maggiore di giorni; credo che siamo partiti favoriti rispetto a Madrid. Purtroppo la morte del presidente dell’Atp ha stoppato il processo;  ma contiamo di arrivare con maggior forza alla decisione tra due anni».

Per raggiungere l’obiettivo ci sono dei lavori da fare: «Occorrerà ampliare il Centrale, è bellissimo, ma è piccolo. Basti pensare che già tre mesi prima del torneo siamo andati in sold out». Intanto tra poco arriverà la copertura per la quale si sta percorrendo la strada burocratica (sperando che un timbro od una marca da bollo non ritardino uno degli appuntamenti sportivi più importanti in Italia ndr).

L’occasione della chiacchierata con Angelo Binaghi è la presentazione degli Internazionali d’Italia di tennis 2015 a cui partecipa anche Giovanni Malagò, che oltre a ribadire l’impegno del Coni per la copertura dello Stadio Centrale del tennis, lancia anche una bomba a mano a Binaghi: «Mi hai promesso due medaglie a Rio».

La situazione del tennis italiano è un po’ altalenante e Binaghi, pur confermando l’impegno da uomo d’onore, fa una disamina lucida della situazione: «Veniamo da tre mesi contrastanti, con due sconfitte pesanti in Davis e Fed Cup. D’altro canto abbiamo vinto un titolo dello slam in doppio e battuto a livello individuale Federer, Nadal, Raonic e Sharapova. Insomma, Errani e Vinci hanno subito come noi la delusione del doppio contro la Francia poi, con tutto quello che hanno vinto, è legittimo che possano prendersi una pausa di riflessione. Speriamo che la coppia possa ricomporsi, ma non dimenticandoci che abbiamo un’altra doppista fortissima che si chiama Flavia Pennetta».

Intanto nell’orizzonte italiano potrebbe apparire un Atp 250: «La Fit ha deciso di acquistare una data del circuito Atp. I soldi ci sono e pensiamo di renderlo un torneo itinerante, facendolo sostare due o tre anni nella stessa città. Potremmo iniziare con Napoli».

Da segnalare, al termine dell’incontro stampa, un delizioso siparietto che si è svolto sul prato dello stadio Olimpico dove era stato realizzato un campo da tennis. A sfidarsi in un doppio sono stati il Presidente del Coni Giovanni Malagò in coppia con Nicola Pietrangeli Presidente del Comitato d’Onore degli Internazionali d’Italia e il Presidente della FIT Angelo Binaghi in coppia il Presidente di BNL Gruppo BNP Paribas Luigi Abete. A vincere è stato lo sponsor tra tante risate ma con poco o niente tennis.

  • 24-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 23-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 22-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 21-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 19-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 18-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 17-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 16-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 15-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 14-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 13-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 12-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 11-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 10-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 09-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 07-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 06-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 05-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 04-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 20-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 08-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 02-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 03-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli
  • 01-binaghi-e-abete-vs-malago-e-pietrangeli

Nessun Commento per “BINAGHI: «UNA SETTIMANA È TROPPO POCO PER ROMA»”


Inserisci il tuo commento


Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Articoli correlati

  • LA PARTITA DEI PRESIDENTI In attesa degli Internazionali d'Italia 2015, in campo sono scesi i presidenti che hanno regalato ai giornalisti un delizioso siparietto sul prato dello stadio Olimpico, dove era stato […]
  • EROICA SARA Infortunata e dolorante ha continuato a giocare la finale per il pubblico, che per tutti gli Internazionali d'Italia l'ha sostenuta con il cuore e con la voce. Gli attimi dell'odissea di […]
  • GIOVANNI MALAGO’: “GLI INTERNAZIONALI RIMANGONO A ROMA” Dopo le parole di Angelo Binaghi, che avevano aperto alla possibilità di uno spostamento degli Internazionali BNL d'Italia da Roma a Milano, arriva la smentita di Giovanni Malagò: "Si rimane a Roma"
  • BINAGHI E MALAGO’: E ORA IL TETTO SUL CENTRALE I presidenti di Fit e Coni tornano sulla vecchia questione nel corso della conferenza stampa di chiusura degli Internazionali Bnl d'Italia. Dove si è parlato anche di Masters Under 21 e... Djokovic.
  • GIOVANNI MALAGÒ NUOVO PRESIDENTE DEL CONI Il Presidente del Circolo Canottieri Aniene di Roma, ha sbaragliato i pronostici della vigilia ed ha superato la concorrenza del Segretario Generale Raffaele Pagnozzi per 40 voti a 35. […]
  • BINAGHI: IL BOOM, IL FORO ITALICO, MA LA GIORGI… Presentati a Roma gli Internazionali Bnl d'Italia 2016. Solita parata di numeri da capogiro e, dal presidente, un attacco alla Giorgi: "Un caso da Telefono Azzurro. Dopo tutto quello che […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Giugno 2018

  • Come dire: "Roger". Nelle istruzioni radiofoniche "Roger" vuol dire "Ricevuto". E con la vittoria sull'erba di Stoccarda il messaggio di Federer è arrivato forte e chiaro ai suoi rivali: vuole Wimbledon!
  • Meglio il tennis del calcio. Con la semifinale disputata al Roland Garros il 26enne palermitano Cecchinato ha in parte compensato la delusione degli sportivi italiani per l'esclusione della nazionale azzurra dai Mondiali di Calcio. Grazie Marco!
  • Rafa e Simona a tutto Slam! Sulla terra rossa parigina Nadal va a segno per l'11ma volta con la sicurezza di chi si sente invincibile, mentre la Halep fa il suo primo "centro" scrollandosi finalmente di dosso l'etichetta di n.1 senza portafoglio-Slam!