BOLELLI IN CAMPO, SARÀ ROMA O PARIGI?

Il tennista bolognese lotta ancora con l'infortunio al ginocchio sinistro. Roma o Parigi nel suo futuro, a caccia di certezze sul rientro in campo

TENNIS – Roma o Parigi nel futuro più immediato. Sperando in un completo e rapido recupero dall’infortunio al ginocchio sinistro, Simone Bolelli è chiamato a pianificare le settimane più imminenti della sua stagione, con una presenza di prestigio sulla terra rossa degli Internazionali d’Italia o del Roland Garros da confermare al più presto.

A Marrakech, il tennista bolognese è incappato in un problema che ne ha condizionato il rendimento e la prosecuzione sulla superficie marocchina. La lesione al tendine quadricipitale non è profonda, ma sufficiente a mettere in discussione la sua partecipazione al Foro Italico o addirittura nella capitale francese.

Durante gli allenamenti a Montecarlo vedremo come reagirà il ginocchio, ma spero di tornare in tempo per una delle due manifestazioni più importanti delle prossime settimane. Il Roland Garros è il termine ultimo, ma spero di farcela per Roma“, ha detto Bolelli a Sportorino, durante il Challenger in corso di svolgimento nel capoluogo piemontese.

Per gli Internazionali, infatti, c’è un incentivo in più: l’emiliano ha ottenuto una wild card da sfruttare nel tabellone principale, sperando in un percorso agevole, grazie al quale testare il ginocchio anche in match ufficiali e contemporaneamente di un certo peso specifico. Se riuscirà ad esserci nella Capitale, si saprà solo dopo la pratica nel Principato.


Nessun Commento per “BOLELLI IN CAMPO, SARÀ ROMA O PARIGI?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Ottobre 2019

  • Sinner scatenato. Partito dalle qualificazioni, il 17enne altoatesino ha infuocato gli Internazionali d'Italia! Scoprite la sua storia nell'ultimo numero di Tennis Oggi.
  • Che caratteraccio Daniil! Medvedev ha un temperamento a volte iroso che lo rende poco simpatico, ma il suo tennis imprevedibile che non piace agli avversari piace molto al pubblico...
  • Il grande talento di Bianca. La Andreescu è la prima tennista nata nel Terzo Millennio capace di conquistare un titolo Slam. Ci è riuscita agli US Open sulla pericolosissima beniamina di casa Serena Williams.
  • Un secolo di gloria. Lo storico Circolo Canottieri Roma ha compiuto 100 anni e ha festeggiato con una favolosa festa alla quale sono intervenuti 500 soci ed ospiti illustri del mondo sportivo, artistico e culturale. A concludere la serata dei sontuosi fuochi d'artificio.