BORIS BECKER SENTENZIA: “DJOKOVIC HA PIU’ DI UN PROBLEMA”

Becker parla dei problemi dell'x assistito Djokovic e lancia qualche allarme sulla sua salute
giovedì, 1 Marzo 2018

Tennis. Boris Becker in occasione di una serata di gala dello sport ha avuto occasione di parlare di Djokovic e del suo momento, lui che lo conosce benissimo per averne diviso l’angolo nel periodo di maggior splendore del serbo. Le sue parole però non sono confortanti circa lo stato di salute dell’ex n.1.

I tennisti non hanno solo un infortunio. Se giochi a un torneo del Grande Slam, fai sette incontri in due settimane, è ovvio che avrai più del semplice dolore al gomito. Ci si ferma quando non puoi più sopportare il dolore o avere un problema serio, come nel caso di Novak. Fa parte dello sport. Se vai nello spogliatoio di un lunedì mattina nella prima settimana di un Grande Slam, rimarrai sorpreso da quanti giocatori hanno le caviglie e i gomiti doloranti e stanno discutendo con gli allenatori se continuare o meno”.

Di come questo sport sia cambiato lo conferma il campione tedesco, 6 volte vincitore di tornei dello Slam: “Il tennis è un gioco molto fisico, punto. E non puoi ammirare i migliori ragazzi perché  giocano 75, 80 partite all’anno. Nella maggior parte degli altri sport, non è possibile. Roger e Rafa lo hanno fatto. Serena e Garbine lo hanno fatto. È uno sport difficile. Gli infortuni accadono. Sfortunatamente l’anno passato si sono infortunati Murray e Novak, a Wimbledon peraltro: ciò significa che è il risultato di anni e anni di sforzo fisico. Allo stesso tempo anche Stan Wawrinka, Kei Nishikori e altri si sono presi una pausa per tornare.“È la natura di essere professionisti. Un problema negli anni ’90, negli anni ’80. Fa parte del nostro gioco.”


Nessun Commento per “BORIS BECKER SENTENZIA: "DJOKOVIC HA PIU' DI UN PROBLEMA"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.