BOUCHARD E RADWANSKA CERCANO SORRISI A HERTOGENBOSCH E NOTTINGHAM

Dopo le fatiche del Roland Garros per alcune giocatrici che hanno deluso a Parigi è già l'ora del riscatto. Sull'erba di s'Hertogenbosch e Nottingham, comincia la preparazione in vista di Wimbledon.
lunedì, 8 Giugno 2015

TENNIS – Salutato il Roland Garros con le grandi affermazioni di Stan Wawrinka e Serena Williams, oggi comincia ufficialmente la stagione sull’erba. Non c’è sosta, dunque, per chi ha parzialmente deluso le aspettative a Parigi e vuole far bene nei tornei di preparazione a Wimbledon. L’opportunità è di quelle ghiotte. Si gioca a ‘s-Hertogenbosch (Olanda) e Nottingham (Gran Bretagna) e, come ogni anno, la curiosità di vedere alcune giocatrici passare rapidamente da una superficie come la terra rossa all’erba, è notevole.

In Olanda la bella tennista canadese, Eugenie Bouchard, attuale numero sei del mondo, arriva come numero uno del seeding con intenzioni nemmeno poi tanto celate, di fare un grandissimo torneo proprio per entrare a pieno regime in quello che dovrà essere tra qualche settimana, il vero obiettivo stagionale, i Championships. Oltre a Genie, sono presenti in tabellone anche altre giocatrici piuttosto agguerrite e che non lasceranno nulla d’intentato per la vittoria finale, anche se, e lo rimarchiamo, l’obiettivo principale di tutti è quello di adattarsi al meglio all’erba in vista di Wimbledon.

Se c’è qualche giocatrice che inizia il torneo con l’intento di sollevare il trofeo in terra olandese è, per l’appunto, Eugenie Bouchard. La nordamericana, che è stata la rivelazione dello scorso anno dopo aver raggiunto le semifinali di tutte e quattro le prove del Grande Slam, quest’anno non ha avuto un buon inizio, e arriva ad ‘s-Hertogenbosch, dopo il fallimento (si possiamo dirlo) del Roland Garros, dove è stata eliminata al primo turno.

La seconda favorita della competizione è Jelena Jankovic, una giocatrice piuttosto irregolare in termini di risultati, ma che, da sempre, tira fuori il carattere. Oltre a queste due vanno aggiunte poi tutte quelle tenniste che hanno ottenuto, ad ogni modo, dei buoni risultati a Parigi e che sono chiamate alla riconferma.

La francese Kristina Mladenovic, la belga Van Alyson Uyvtanck e la rumena Andreea Mitu, ad esempio, hanno giocato un French Open eccezionale, sorprendendo avversari e critica. Non dimentichiamo anche una come CoCo Vandeweghe, che ha vinto il titolo lo scorso anno e che ha tutte le intenzioni nel volerlo difendere. Una curiosità. Questo torneo su erba non vede ai nastri di partenza nessuna rappresentante spagnola, un piccolo motivo in più per provare a fare bottino pieno, vero Camila? La Giorgi sarà impegnata al primo turno contro la statunitense Irina Falconi, il bilancio tra le due dice perfetta parità, due match pari, non affrontandosi mai sull’erba. Lo scorso anno, ad Indian Wells, l’ultimo incrocio con un netto 6-1 6-1 appannaggio della nostra giocatrice.

Sul verde di Nottingham, invece, la grande attesa è tutta per Agnieszka Radwanska. La ventiseienne polacca, non vive uno stato di forma esaltante. A conferma di tutto ciò, basta dare un rapido sguardo alla classifica mondiale che la vede, purtroppo, fuori dalle magnifiche dieci. L’attuale numero 14 del mondo, aveva in mente, dopo il Garros, di giocare soltanto Eastbourne prima di Wimbledon ma, dopo i disastri parigini, ha chiesto e ottenuto una wild card proprio qui a Nottingham. Oltre alla forte polacca, si candida a protagonista del torneo anche la kazaka Zarina Dijas, attuale numero 32 del ranking Wta. Per le italiane c’è attesa per le prove di Karin Knapp e Francesca Schiavone, loro si, reduci da un periodo piuttosto positivo. Per la nostra ‘Leonessa’ milanese l’ostacolo da superare al primo turno è proprio quella della Dijas, mentre per la Knapp c’è la belga Yanina Wickmayer.


Nessun Commento per “BOUCHARD E RADWANSKA CERCANO SORRISI A HERTOGENBOSCH E NOTTINGHAM”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • WTA: AVANZA LA GIORGI, BIG IN SCIOLTEZZA Camila salva tre match point nel tie-break del terzo, ne spreca uno e batte la Shvedova alla seconda occasione. A s'Hertogenbosch anche la Jankovic passa il turno, a Nottingham senza […]
  • OLANDA, FINALE GIORGI-BENCIC s'Hertogenbosch, la marchigiana liquida Kiki Bertens in semifinale e accede all'ultimo atto, dove se la vedrà con la svizzera: sconfitta a sorpresa Jelena Jankovic. A Nottingham domina la […]
  • BLACK O NON BLACK La presunta black list dei 41 giocatori sotto la lente d'ingrandimento per possibili combine, sembra essere una bufala, visto che la stessa TIU nega di aver divulgato liste di ogni tipo. […]
  • WTA, DOVE PORTA IL RANKING DI FINE ANNO? Tutti a caccia della Halep, dalle big alle rising stars. La WTA si conferma un mondo precario, il 2019 si prepara ad altre mille sfaccettature.
  • SIMONA HALEP OUT UN MESE La forte giocatrice rumena, dopo la debacle agli Australian Open ha accolto l'invito dei medici e si sottoporrà ad intervento chirurgico al setto nasale.
  • WTA, IL PAGELLONE FINALE Un altro, intenso anno di tennis volge al termine. Tennis.it mette i voti di fine stagione alle stelle della Wta e sancisce promozioni e bocciature

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.