BRYAN, IL TRONO TREMA: ROJER-TECAU NUOVI RE?

Il regno quasi eterno da oltre dieci anni dei Bryan sta per essere interrotto: la coppia Rojer-Tecau incombe
martedì, 27 Ottobre 2015

Tennis. Rojer & Tecau, un olandese ed un rumeno: la strana coppia che potrebbe diventare a breve termine la terza coppia degli ultimi 12 anni a scalzare dal quasi assoluto dominio i gemelli Bryan dalla n.1 del Ranking Atp. Wimbledon li ha consacrati al grande palcoscenico, ma potrebbe non essere finita qui.

I precedenti risalgono a Mark Knowles e Daniel Nestor nel 2004 ed ancora Nestor ma questa volta con Nenad Zimonjic nel 2008. Poi il nulla, fino a Rojer-Tecau: 245 punti la distanza dai Bryan, colmabili facilmente fra Basilea e gli Atp Finals, tornei tra l’altro dove i gemelli non parteciperanno visto che Bob è in attesa della nascita del terzo figlio. Un’occasionissima per il duo olandese-rumeno, che già dall’Atp 500 di Basilea vuole provare il sorpasso.

Ma come sono arrivati sin qui i due? Con la vittoria a Wimbledon, certo, ma non solo: la costanza è stato il forte della coppia che per il resto ha vinto solo un altro torneo, per altro non prestigiosissimo, a Rotterdam. A Melbourne sono arrivati fino in semifinale, fermati dai nostri poi vittoriosi azzurri Fognini-Bolelli. A Parigi ancora in semifinale, sopraffatti dal duo Melo-Dodig, mentre a New York si fermano ai quarti per mano di Mahut-Herbert.

Ora che abbiamo vinto il nostro primo Gran Slam, stiamo cercando il prossimo obiettivo e la prossima motivazione. E diventare n.1 lo è ed anche molto grande. Siamo in questa posizione perché siamo riusciti a vincere Wimbledon. Non vediamo l’ora di vivere le prossime settimane. Abbiamo altri tre eventi quest’anno e ci sono un sacco di punti in gioco“, le parole di Tecau in proposito. Lo score agli Atp Finals non è positivo per la coppia olandese-rumena, anzi: recita ben 16 sconfitte su 18 incontri.

E’Rojer che prova a spiegare il perché di questo anomalo trend: “Negli anni precedenti era sempre una lotta fino alla fine per arrivare a Londra. Ora siamo riusciti a qualificarci abbastanza presto. Il nostro obiettivo principale è quello di fare bene e vincere a Londra e stiamo modificando la nostra preparazione in funzione di ciò. Quest’anno, proprio come abbiamo fatto con gli Slam, vogliamo mettere l’accento su Londra e giocare il nostro miglior tennis“.


Nessun Commento per “BRYAN, IL TRONO TREMA: ROJER-TECAU NUOVI RE?”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.