BUON ESORDIO PER BAUTISTA-AGUT. FUORI GALVANI

Orbetello. Roberto Bautista-Agut, testa di serie numero 1 del torneo, batte Stefano Galvani e si pone come uno dei favoriti del Challenger di Orbetello.
martedì, 24 Luglio 2012

Roberto Bautista–Agut: la testa di serie numero uno della quarta edizione del torneo “Stefano Bellaveglia” è partito subito forte vincendo il suo primo incontro con il punteggio di 61 76. Stefano Galvani ci ha provato, lo ha anche messo in difficoltà nella seconda partita, ma alla fine lo spagnolo ha fatto valere tutta la sua classe ed esperienza ed è uscito vincitore al tie break per 7 a 5. Del resto Roberto arriva da una stagione a dir poco eccellente: a marzo, al Master  1000 di Miami, ha superato le tre partite di qualificazione, ha raggiunto il secondo turno del tabellone sconfiggendo Andreas Seppi e ha ceduto il passo solo al numero 13 del ranking Gilles Simon. Ad aprile è riuscito a vincere il Challenger Rai di Roma battendo in finale il portoghese Rui Machado numero 96 della classifica ATP. A maggio, nel torneo di Bordeaux,  Bautista–Agut ha confermato il suo ottimo stato di forma conquistandosi la semifinale in cui ha avuto la peggio contro Martin Klizan. Prima di arrivare ad Orbetello il tennista spagnolo non si è fatto mancare una tappa al Roland Garros, dove è uscito al primo turno di qualificazione, e a Wimbledon, che a lasciato perdendo con Jimmy Wang.

Ciao Roberto, complimenti vivissimi per la partita di oggi. Come ti senti dopo questa vittoria?

Bautista-Agut: Bene, so di essere in buona forma per affrontare questo torneo. Devo stare tranquillo, pensando partita dopo partita.

Come arrivi a questo torneo? Come è andata quest’anno?

Bautista-Agut: Credo che questo sia il miglior anno della mia carriera e arrivo a questo appuntamento giocando molto bene. Niente, devo tenere alto il mio livello di tennis e sono sicuro che le cose possano solo migliorare.

Ti presenti infatti come la testa di serie numero uno qui a Orbetello, dopo questo Challenger cosa ti aspetta?

Bautista-Agut: Spero di poter dare il massimo di me stesso e di più. La mia intenzione è di vincere il torneo, tenterò di dare il massimo e spero che vada molto bene.

C’è una superficie che preferisci?

Bautista-Agut: No, per me è uguale. In questi anni ho giocato bene sulla terra e sulle superfici rapide.

Sei già stato a Orbetello, giusto?

Bautista-Agut: Ho giocato tre volte qui: per la prima volta il campionato europeo under sedici che vinse Marin Cilic. Poi ho giocato il Challenger quando ho perso con Ungur, uscendo all’ultimo turno di qualificazione.

C’è un’atleta del passato o del presente a cui ti ispiri?

Bautista-Agut: Si, mi piace molto David Ferrer. È un esempio come professionista, come persona e anche per le sue capacità tecniche.

In questo torneo, oltre a te, vedi un altro favorito?

Bautista-Agut: Nel tennis non ci sono favoriti, sicuramente chi vincerà domenica il torneo avrà avuto una settimana molto buona. Nel tennis si sa che ogni partita ha una storia a sé.

Quale consideri il tuo colpo migliore?

Bautista-Agut: Credo che il dritto sia il mio miglior colpo.

Foto di Yuri Bianchi


Nessun Commento per “BUON ESORDIO PER BAUTISTA-AGUT. FUORI GALVANI”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • POLANSKY, BUONA LA PRIMA. FUORI MARRAI Orbetello. Peter Polansky batte al primo turno l'italiano Matteo Marrai con un sonoro 60 60. Il finalista del torneo di Panama City approda così al secondo turno.
  • VIETATO SBAGLIARE Orbetello. Un super Matteo Viola e un Alessio di Mauro bravo e fortunato approdano alle semifinali e oggi se la vedranno con Dusan Lajovic e Roberto Bautista-Agut.
  • SORPRESA CECCHINATO A ORBETELLO Orbetello. Marco Cecchinato esce da un periodo nero e batte al primo turno Yannick Mertens, testa di serie numero 6, con il punteggio di 64 61
  • IL TALENTO NELLE CORDE Marco Giustarini e Corrado Valdrighi svelano i segreti delle incordature. Da Agassi alla Williams, tutto quello che c'è da sapere sul mondo della racchetta.
  • BOLELLI IN SEMIFINALE Il bolognese ha raggiunto la semifinale a Ortisei, superando in due set l'austriaco Peya. Domani match duro con Beck o Lacko. Galvani batte Vagnozzi e centra i quarti in Inghilterra
  • FEDERER AL ROLAND GARROS: “MI SIETE MANCATI” La gioia di Roger Federer dopo la vittoria nel match d'esordio a Parigi, davanti ad un pubblico che lo acclama dal primo all'ultimo scambio.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.