BYE BYE ITALIA

Al Bonfiglio si ferma in semifinale la corsa della Burnett, sconfitta dall’italo-americana Capra. Finale femminile a stelle e strisce, tra i maschi sarà derby dell’est
domenica, 23 Maggio 2010

Milano – L’avventura italiana al Trofeo Bonfiglio è arrivata al capolinea. Con la sconfitta di Nastassja Burnett nella giornata di ieri, nessun azzurro sarà presente nell’atto conclusivo odierno, che vedrà in programma, a partire dalle 14, prima la finale femminile e a seguire quella maschile. Peccato, perchè se tra i ragazzi le speranze si erano arenate già negli ottavi di finale, con l’eliminazione di Alessandro Colella, in ambito femminile è legittimo nutrire qualche rimpianto per come è andato il match di ieri che vedeva opposte Nastassja Burnett e Beatrice Capra, in quella che è già stata definita come una sorta di finale anticipata data l’elevata qualità di gioco espressa da entrambe le giocatrici.

Tie-break fatale. Nel primo set ha iniziato meglio la Capra, brava nello strappare il servizio all’italo-polacca portandosi subito avanti di un break. La Burnett, però, ha dimostrato ancora una volta una grande forza mentale e, punto dopo punto, è riuscita ad impattare il match trascinando l’avversaria al tie-break: qui, ahinoi, non c’è stata storia perché l’italo-americana lo ha vinto nettamente (7-1).

La “remontada”. Lo stesso copione si ripeteva all’inizio del secondo set, quando la tennista di Maryland riusciva a portarsi avanti di un break per ben due volte. Tuttavia, sul 3-2 in favore della Capra, arrivava puntuale la reazione della Burnett, capace di infilare ben quattro giochi consecutivi, chiudendo il secondo set (6-3) e scatenando l’entusiasmo dei numerosi spettatori assiepati sulle tribune del Campo Centrale del Tennis Club Milano “Alberto Bonacossa”.

Stanchezza determinante. Giunte al terzo set, le ragazze hanno subito evidenziato la differenza di condizione atletica, frutto del cammino differente che le ha viste arrivare in semifinale. La Burnett ha pagato in termini di stanchezza le maratone disputate nei giorni scorsi contro la quotata ungherese Babos e la connazionale Caregaro, mentre la corsa agevole della Capra fino a ieri le ha giovato in quanto a freschezza. La Burnett, dolorante alla coscia da un paio di giorni, ha commesso troppi errori in risposta indirizzando definitivamente il match in favore dell’italo-americana, da molti paragonata a Jennifer Capriati. Per via delle sue origini brianzole, non c’è dubbio alcuno sul fatto che il pubblico si schiererà oggi in suo favore in quella che sarà una finale made in Usa, visto che la sua avversaria sarà la connazionale Lauren Davis, testa di serie numero 10, che ha piegato la coriacea resistenza della numero 1 del seeding, la portoricana Monica Puig, in tre set: 6-1 1-6 6-3 il punteggio a favore dell’americana. Si interrompe così una striscia di 10 vittorie di fila a livello giovanile per la centroamericana, reduce dalla vittoria nella “Copa Gerdau” di Porto Alegre.

Il vento dell’est. Contrariamente a quanto è accaduto negli ultimi anni, che hanno visto soffiare il vento dell’est soprattutto in ambito femminile con tanto di ragazzine ambiziose e determinate che hanno invaso il ranking Wta, il Trofeo Bonfiglio riporta in auge le stesse nazioni in ambito maschile. La finale tra ragazzi vedrà infatti opposti il promettente ceco Jiri Vesely, testa di serie numero 5, che ha regolato facilmente (6-1 7-5) il bosniaco Dzumhur, e il russo Mikhail Biryukov, vincitore sull’austriaco Thiem, numero 15 del seeding, con il punteggio di 6-4 6-2. I favori del pronostico vanno al mancino boemo, saltuario compagno d’allenamento di Berdych a Prostejov, che fin qui non ha ceduto alcun set, frutto di un talento davvero cristallino. L’ultimo ceco a vincere al Bonfiglio fu addirittura Ivan Lendl, nel lontano 1978.


Nessun Commento per “BYE BYE ITALIA”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • LE FUTURE STELLE AL BONFIGLIO È scattata ieri la 51esima edizione degli Internazionali d’Italia juniores. Bilancio azzurro agrodolce: subito out Gaio, avanzano Confalonieri e Caregaro. Impressiona l’italo-americana Capra
  • UNA CONTRO L’ALTRA Martina Caregaro e Nastassja Burnett approdano ai quarti del Trofeo Bonfiglio, dove si sfideranno per la prima volta nella loro giovane carriera. Fuori Colella
  • BURNETT AL CARDIOPALMO La diciottenne romana si aggiudica il derby contro Martina Caregaro, piegata dopo quasi tre ore di lotta. In semifinale al Bonfiglio affronterà l’italo-americana Capra
  • AL BONFIGLIO CALA IL SIPARIO Si è conclusa oggi la 51esima edizione degli Internazionali d’Italia juniores. Tra le donne trionfa l’italo-americana Capra, al russo Biryukov il torneo maschile
  • CAPORETTO ITALIA Seconda giornata da dimenticare per i nostri giovani al Trofeo Bonfiglio. Fuori sette azzurri, si salva solo la Burnett. Oggi in campo Colella, Caregaro e Confalonieri
  • TRIS D’ASSI AL BONFIGLIO Dopo la disfatta di martedì, l’Italia junior del tennis torna a sorridere grazie alle vittorie di Colella, Caregaro e Burnett. Out la Confalonieri. Oggi gli ottavi

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.