CALCIO: CORONAVIRUS. RANIERI AVVERTE “EVITARE ERRORI PER LA FRETTA”-2-

mercoledì, 22 Aprile 2020
Che cosa non gli torna del protocollo e' presto detto: "E' giusto fare tamponi, come i test sierologici. Ma in questo momento c'e' gente che ne ha piu' bisogno di noi. Non possiamo scavalcare i cittadini, non sarebbe ne' giusto, ne' etico. Ho degli amici che sono stati ammalati e il tampone non sono riusciti a farlo perche' non se ne trovano e perche' non ci sono i reagenti. E sul test sierologico, da quello che mi risulta, solo il 29 aprile il governo dira' quale fare. E a noi quando arrivera'?". Detto di non essere d'accordo neppure sul lungo ritiro, Ranieri, ex mister di Chelsea, Valencia, Juventus, Roma, Napoli e Inter, sottolinea che "prima del calcio deve ripartire il Paese. Hanno ragione la Pellegrini e Fognini. Non c'e' solo il pallone. Anzi dico di piu': essendo il nostro uno sport di contatto, dovrebbe essere l'ultimo a rimettersi in moto, sicuramente dopo le altre discipline per natura piu' distanziate, come per esempio nuoto e tennis". - (SEGUE). mc/com
News in collaborazione con 0

I commenti sono chiusi.

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.