CAPRIATI NEL GOTHA DEL TENNIS

L'ex campionessa statunitense è stata inserita ieri nella Hall of Fame. Visibilmente emozionata, Jennifer ha ripercorso i momenti salienti della sua carriera. Festeggiano l'ingresso tra le celebrities anche Kuerten, Orantes, Davies e Show
domenica, 15 Luglio 2012

Newport – E’ stata una delle tenniste più talentuose di sempre, ma anche una delle più controverse. Di lei si è detto e scritto di tutto, essendo solita balzare alle cronache tanto per i record di precocità quanto per i colpi di testa nel privato. Ha fatto irruzione nel circuito come bambina prodigio, si è poi smarrita tra cattive amicizie e una pressione ingombrante, è quindi tornata competitiva e vincente: oggi, completa il suo percorso con l’ingresso trionfale nella International Tennis Hall of Fame.

Il soggetto in questione è Jennifer Capriati, che assieme a molti altri colleghi è stata inserita nella prestigiosa Hall durante una cerimonia di 90 minuti tenutasi ieri sera a Newport. Presentata da Monica Seles (nella Hall of Fame dal 2009), la trentaseienne Jennifer ha ricordato attraverso un discorso commovente alcuni momenti salienti della sua carriera e con essi i guai fuori dal campo: Sono riuscita a superare qualche avversità vincendo una medaglia d’oro olimpica, alcuni titoli dello Slam ed entrando nella Hall of Fame, ha detto scoppiando in lacrime. Questa è una pietra miliare che non avrei mai pensato di raggiungere. E’ stato come un viaggio, oggi mi volto indietro e vedo tutti i traguardi che sono riuscita a centrare“. 

Capace di conquistare la semifinale al Roland Garros a soli 14 anni (era il 1990), la piccola Jenny scivolò tre anni dopo in un vortice di problemi (droga e nefandezze varie) che interruppero la sua carriera e condizionarono la sua vita. Uscì dal circuito dopo gli Us Open 1993 e rimase lontana dai campi 14 mesi. La sua discesa verso gli inferi era inarrestabile: quell’anno fu arrestata per aver rubato un anello da 35 dollari, mentre in quello seguente fu arrestata perché trovata in possesso di marijuana (a seguito di ciò trascorse del tempo in una clinica riabilitativa). Tornata sulla scena nel 1996, vinse poi gli Australian Open 2001 battendo Seles, Davenport e Hingis e tornando nella top ten per la prima volta negli ultimi sette anni. Eletta Atleta dell’Anno, vincerà poi anche il Roland Garros.

La Capriati, ritiratasi nel 2004 con uno score di 430 vittorie e 176 sconfitte, ha poi dichiarato di essere stata costretta a lasciare il tennis presto a causa degli infortuni: “E’ stata dura abbandonare il tennis” – ha detto con la voce rotta dall’emozione – “è come un lutto, come una parte di te che va via. C’è voluto del tempo per accettare che era finita“. E’ stata anche la serata dell’ingresso nella Hall of Fame di Gustavo Kuerten, Manuel Orantes, Mike Davies e del compianto Randy Show, campione sulla sedia a rotelle premiato postumo. Il brasiliano, numero uno per 43 settimane, ha scritto le pagine più belle della sua carriera al Roland Garros dove si consacrò re nel 1997, nel 2000 e nel 2001. Il sessantatreenne Orantes è stato numero 2 Atp nel 1973 e top ten per cinque anni consecutivi. Davies è stato premiato per il suo contributo all’industria del tennis, avendo egli rivestito un importante ruolo nei contatti con tornei, sponsor e tv. Infine è stata la volta di Show, vincitore di 22 prove dello Slam, morto nel novembre 2009 : il suo premio è stato ritirato dal padre.

 

 

 


Nessun Commento per “CAPRIATI NEL GOTHA DEL TENNIS”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • ANCHE LA CAPRIATI NELLA HALL OF FAME “Il tennis è stata la passione a cui ho dedicato tutta la mia vita – ha ammesso Jennifer – e questo traguardo è davvero come la ciliegina sulla torta"
  • KUERTEN: IL TENNIS VIVE UN’ALTRA ETA’ DELL’ORO "Forse Djokovic deve fare ancora qualche piccolo passo per confermarsi, ma Federer e Nadal di sicuro fanno parte dei migliori cinque della storia", ha affermato Guga
  • MONICA SELES NUOVA AMBASCIATRICE DELLE WTA FINALS Sarà Monica Seles la nuova ambasciatrice delle WTA Finals che si terranno a Singapore dal 23 al 30 ottobre 2016
  • GUGA NELLA HALL OF FAME Gustavo Kuerten riceverà il riconoscimento il prossimo 14 luglio a Newport. “Non avrei mai pensato di ricevere un premio del genere. E’ un onore”, ha commentato il brasiliano, ex n.1 del […]
  • L’ODISSEA DI JENNIFER DELLE MERAVIGLIE TENNIS - La favola di Jennifer Capriati, entrata tra le prime dieci tenniste del mondo ad appena 14 anni, si è trasformata in un’Odissea scandita da cadute clamorose, dilemmi interiori, […]
  • CAPRIATI, SOSPETTA OVERDOSE L'ex bambina prodigio del tennis è ancora al centro delle cronache per i suoi problemi con la droga. Una vita fatta di eccessi e di pressioni, in cui Jennifer non riesce a trovare il […]

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.