CARBONELL: “LA LAVER CUP SPARIRA’ MOLTO PRESTO”

L'ex tennista spagnolo spara a zero sulla competizione
venerdì, 30 Novembre 2018

Tennis. Non in molti avranno memoria delle gesta di Tomas Carbonell, ex tennista discreto nato in Spagna e che non ha lasciato un ricordo indimenticabile nella testa e soprattutto nei cuori degli appassionati di tennis in tutto il mondo, territorio iberico compreso.

Forse per questo ha provato a gettare l’attenzione sulle sue parole, attraverso un pensiero piuttosto discutibile riguardo la nuova competizione, non ufficiale, introdotta da due anni da Federer e la sua agenzia, la Laver Cup.

Che cos’è la Laver Cup? È il nulla. Si tratta di un format che ha successo perché il suo giocatore simbolo è in campo, e ovunque vada Federer, hai tantissimo pubblico. Ma quando si ritirerà… Che valore assumerà? Chi ci andrà? Senza punti in palio, solo per denaro. Quelli che conoscono il mondo del tennis sanno che le esibizioni hanno vita breve. Vedremo il riscontro dell’ATP Cup che si svolgerà in Australia, ma penso che la nuova Coppa Davis abbia un format ideale. Ci sono così tanti interessi coinvolti che tutto può succedere. Credo, e lo so perché conosco Galo Blanco, Albert Costa e Piquè, che faranno tutto il possibile, ma ritengo che i primi anni non saranno semplici, mentre in futuro sarà un successo importante”.

Parola di Carbonell…


Nessun Commento per “CARBONELL: "LA LAVER CUP SPARIRA' MOLTO PRESTO"”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.