CARLOS BERLOCQ DICE ADDIO AL TENNIS GIOCATO

Il tennista argentino ha annunciato il suo ritiro all'età di 36 anni
giovedì, 26 Dicembre 2019

TENNIS – Ha annunciato ufficialmente il proprio ritiro dal mondo del tennis giocato l’argentino Carlos Berlocq, veterano tennista del Paese sudamericano vincitore in carriera di due tornei ATP e di ben diciannove Challenger. Oltre a questo, Berlocq è stato anche un grande protagonista in Coppa Davis, dove ha realizzato alcune delle sue più belle performance di sempre in campo internazionale.

A livello di torneo del Grande Slam Berlocq non ha avuto grande fortuna, basti pensare che il miglior risultato ottenuto sono le dieci volte in cui è approdato al secondo turno (in tre occasioni agli Australian Open, cinque al Roland Garros, due agli US Open e mai a Wimbledon, dove ha sempre perso nelle otto partite di primo turno disputate in carriera. Nel corso della sua parabola tennistica ha raggiunto la posizione numero 37 della classifica mondiale, nel 2013 ha conquistato il torneo Atp 250 di Bastad e l’anno dopo quello dell’Estoril in Portogallo. Mentre in Coppa Davis ha vinto sette incontri di singolare sui tredici disputati e anche tre in doppio, potendo vantare bella sua speciale bacheca la storica vittoria dell’insalatiera d’argento nel 2016. Berlocq nel corso della sua carriera ha vinto per tre volte contro giocatori classificati tra i primi dieci, e la cosa è accaduta sempre nel 2014: all’Estoril riuscì a battere il canadese Milos Raonic nei quarti di finale e il ceco Tomas Berdych nella finalissima, mentre a Bastad ha sconfitto nei quarti lo spagnolo David Ferrer, all’epoca uno degli avversari più difficili da affrontare all’interno dell’intero circuito mondiale.

(Nella foto Carlos Berlocq – www.zimbio.com)


Nessun Commento per “CARLOS BERLOCQ DICE ADDIO AL TENNIS GIOCATO”


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.