CAROLINE WOZNIACKI: “CORRERO’ LA MARATONA DI NY”

La tennista danese annuncia al New York Times la sua presenza all’edizione 2014 della maratona di New York. Dal Grande Slam alla Grande Mela, il “passo” non è breve. I 42 km cittadini, sono l’obiettivo dell’ex numero uno al mondo, che per l’evento ha anche intenzione di modificare la propria preparazione.
venerdì, 1 Agosto 2014

Tennis – Caroline Wozniacki il prossimo novembre sarà in gara a New York. Non sono gli Us Open ad aver mutato il calendario, piuttosto la tennista, attualmente numero 13 del ranking Wta, ad aver cambiato sport per l’occasione.

La danese, ex numero uno al mondo, parteciperà alla maratona nella Grande Mela risultando l’unica atleta professionista proveniente da un’altra disciplina.

È questa infatti la novità a riguardo. In precedenza altri tennisti, come Amelie Mauresmo e Mats Wilander, si sono presentati ai nastri di partenza della manifestazione che attira runners da tutto il mondo, ma lo hanno fatto al termine delle rispettive carriere.

Non sarò a New York per dimenticare” ha detto Caroline al New York Times, riferendosi ovviamente al suo mancato matrimonio con il golfista Rory McIlroy, programmato proprio a novembre 2014 “Per quello ci pensa già il tennis”

“ Guardando la maratona in tv ho sempre pensato che un giorno sarei stata anche io in gara. Ho consultato il mio calendario e non avendo alcun impegno in quel periodo, mi sono detta: perché non farlo?”

Ironica e determinata l’ex numero uno al mondo, che è tornata pochi giorni fa ad alzare un trofeo, superando in finale ad Istanbul Roberta Vinci, in realtà è mossa anche da principi di solidarietà. La sua presenza infatti è legata alla raccolta fondi per Team for Kids.

“Ovviamente sarà difficile” ha continuato la Wozniacki “Sono una giocatrice di tennis e questa è la mia priorità. Allo stesso tempo ho intenzione di incrementare la mia preparazione, aumentando percorsi sempre più lunghi durante il mio allenamento”

Al momento la 24enne di Odense corre per circa 30/40 minuti al giorno, e la sua distanza maggiore su strada è stata di 18 chilometri. Ancora poco per poter competere con una maratona vera e propria, anche se l’ex numero del ranking Wta, non punta certo ad un piazzamento di prestigio

“Alcuni pensano che io sia pazza, ma a loro dico che si vive una volta sola. Devo solo finire la maratona, questo è il mio obiettivo, e se devo strisciare sulla linea di traguardo lo farò”

Carattere da vendere per la bionda danese che, attendista in campo, ha sempre dimostrato nella vita di saper prendere decisioni importanti pur di raggiungere i propri traguardi.

Vera e propria “mangia allenatori” la Wozniacki cambia più guide tecniche che racchette. Ma la sua determinazione l’ha sempre contraddistinta ritagliandole un pezzo nel libro della storia del tennis.

Prima tennista proveniente dalla Danimarca ad entrare nella top20, Caroline è stata per 67 settimane in testa alla classifica mondiale Wta, pur non avendo vinto neanche uno Slam. 22 titoli in carriera non sono comunque pochi per la tennista di Odense che ora, terminata la stagione agonistica, si prepara a compiere un altro gesto atletico importante.

Piccola curiosità infine, la playlist che fa da propulsore alla Wozniacki durante i suoi allenamenti. Rihanna, Calvin Harris, David Guetta, Adele e Madonna saranno dunque la colonna sonora ai 42 km newyorkesi e se la musica finirà prima del traguardo, niente paura, il tasto “repeat all” sta lì apposta perché in certe occasioni non importa il tempo, ciò che conta è arrivare alla fine.


Nessun Commento per “CAROLINE WOZNIACKI: “CORRERO’ LA MARATONA DI NY””


Inserisci il tuo commento


Articoli correlati

  • LA WOZNIACKI SFIDA IL FIDANZATO Nessuna partita a tennis, né a golf. Si tratta di una divertente scommessa fatta a Miami tra i due innamorati, che ha regalato alla danese grandi soddisfazioni. E intanto Vika Azarenka […]
  • MAURESMO INCORONATA NELLA SUA PARIGI Sabato scorso allo Chatrier l'ex allenatrice di Andy Murray ha ricevuto l'anello della Tennis Hall of Fame. "Ho lasciato il tennis giocato senza rimpianti"
  • WTA TOUR: WOZNIACKI PARTE BENE, DELUSIONE MERTENS L’ex numero 1 del mondo concede quattro game e approda al terzo turno del WTA di Charleston, dove sfiderà Buzarnescu
  • LE VOCI DAGLI US OPEN, PENG: RELAX, POI BATTAGLIA CON LA VINCI Radwanska sconfitta a sorpresa dalla cinese, che gela tutti: "Roberta? La conosco bene, ma per ora non voglio pensarci". Senza problemi la Halep: "Credo di avere delle chance qui". Altro […]
  • SANDRINE TESTUD: “LA VITA CHE SOGNAVO” Sandrine Testud, innamorata del tennis e dell’Italia, ci racconta in esclusiva la sua vita lontano dai campi di gioco. La famiglia, i ricordi ed uno sguardo al tennis di oggi: “Mi piace […]
  • ALLA SCOPERTA DEL GDF SUEZ Al via domani il tabellone principale del Wta di Parigi che, tra passato, presente e futuro, rinnova la sua declinazione al femminile, 'giocando' tra sport e sviluppo

Dalla prima pagina » Ultima ora

Desideri ricevere in anteprima tutte le notizie? Iscriviti alla Newsletter di Tennis.it

TENNIS OGGI: nel numero di Febbraio 2020

  • Chi è Sonya Kenin?
    La storia della 21enne americana di origini russe che è esplosa a Melbourne.
  • Next Gen ancora immatura.
    Dall'Australia arriva un segnale forte e chiaro: i "Big Three" resistono agli attacchi dei nuovi talenti, che perdono l'ennesima occasione di effettuare il sorpasso.
  • Gastronomia Agonistica
    Le Olimpiadi Gastronomiche hanno chiuso con successo la loro VII edizione, a dimostrazione che questo nuovo sport sta appassionando i Circoli.